La responsabilità fiscale dell’amministratore di condominio (terza parte)

per leggere la parte precedente clicca qui…

Condominio ed agevolazioni

Detrazioni fiscali del 36% e 55% – Conferme e novità 2012

NORMATIVA

Sul S.O. n. 276 alla G.U. n. 300 del 27.12.2011 è stata pubblicata la L. 22.12.2011, n. 241 (in vigore dal 28.12.2011), di conversione con modificazioni del D.L. 6.12.2011, n. 201 (cd. decreto “salva Italia”), a sua volta entrato in vigore il 6.12.2011.

Con tali provvedimenti sono state previste, tra l’altro, alcune disposizioni in merito alle detrazioni fiscali del 36% e del 55%.

L’art. 4, D.L. 201/2011, conv. con modif. dalla L. 241/2011, prevede una modifica al D.P.R. 22.12.1986, n. 917 con l’inserimento del nuovo art. 16-bis, recante disposizioni sulla “Detrazione delle spese per interventi di recupero del patrimonio edilizio e di riqualificazione energetica”.

In particolare, viene confermata la detrazione delle spese per interventi di recupero del patrimonio edilizio, che diventa un’agevolazione permanente, senza più scadenza, con una percentuale di detrazione pari al 36%. Il tetto massimo di spesa viene fissato ad euro 48.000 per unità immobiliare, da ripartire in dieci quote annuali costanti di pari importo nell’anno di sostenimento delle spese ed in quelli successivi.

Tra gli interventi detraibili, le nuove disposizioni prevedono quelli per la ricostruzione o il ripristino dell’immobile danneggiato a seguito di calamità naturali e gli interventi effettuati sulle parti comuni di edifici residenziali, come individuate dall’art. 1117 c.c..

Inoltre, viene prorogata fino al 31.12.2012, senza modifiche alla relativa disciplina, la detrazione del 55% per la riqualificazione energetica degli edifici.


Partecipa alla discussione sul forum.