Interpelli: il credito d’imposta per gli investimenti nel Mezzogiorno

di Angelo Facchini

Pubblicato il 10 febbraio 2020

Con la risposta all’interpello n.1/2020, l’Agenzia delle Entrate scioglie un dubbio sorto riguardo l’applicazione del credito d’imposta per gli investimenti nel Mezzogiorno (L. 208/2015). Il credito è concesso alle imprese che, dal 1° gennaio 2016 al 31 dicembre 2020, effettuano l’acquisizione, anche mediante contratti di locazione finanziaria, di beni strumentali nuovi, ovvero macchinari, impianti e attrezzature, facenti parte di un progetto di investimento iniziale e destinati a strutture produttive ubicate nelle zone assistite delle regioni del Sud Italia. L'invio di istanza di rettifica non fa venir meno il credito di imposta già attribuito, salvo rimodularlo tra le diverse annualità.