Buoni pasto cartacei con benefici ridotti

di Angelo Facchini

Pubblicato il 6 novembre 2019

Continuando nell’esposizione delle novità contenute nel disegno di legge di Bilancio per il 2020, parliamo di buoni pasto. Seguendo la volontà di incentivare l’utilizzo dei sistemi di pagamento elettronici, anche i buoni pasto, al fine di beneficiare in pieno dei benefici fiscali dovranno essere in forma elettronica. E’ proposta la diminuzione da 5,29 a 4 euro del valore giornaliero dei buoni non soggetti ad IRPEF (in formato cartaceo) e l’innalzamento da 7 o 8 euro per chi utilizza il formato elettronico.