Aiuti di Stato: integrativa con sanzione fissa

di Angelo Facchini

Pubblicato il 16 aprile 2021

L’Agenzia delle entrate, con la risoluzione n. 26 del 15 aprile 2021, ha fornito chiarimenti in merito la correzione delle dichiarazioni, nel caso in cui sia stato compilato erroneamente il prospetto “Aiuti di Stato” annotando un aiuto individuale con importo errato nel Registro nazionale aiuti di Stato. E’ possibile presentare una dichiarazione integrativa, a seguito della quale l'Agenzia delle entrate effettuerà la correzione nel Registro nazionale aiuti di Stato dell'aiuto individuale, applicando una sanzione in misura fissa ex comma 1, articolo 8, Dl n. 471/1997 (da € 250 ad € 2.000), con possibilità di ricorso al ravvedimento operoso.