Articoli a cura di Antonella Madia

Laureata in "Scienze dell'amministrazione e dell'organizzazione" e in "Scienze della Pubblica Amministrazione", collabora da sempre con il settore dell'editoria specialistica. Specializzatasi in diritto del lavoro con le tesi di laurea prima e con un master professionalizzante in diritto del lavoro poi, ha regolarmente completato il percorso di pratica professionale per lo svolgimento della professione di Consulente del lavoro. Oltre all'attività di lavoro dipendente si occupa della redazione di articoli in materia lavoristica e previdenziale.

Ricerca in corso...

Previdenza

L’indennizzo derivante da cessazione di attività commerciale, disciplinato dal D.Lgs. n. 207/1996 è ora divenuto strutturale grazie alla Legge di Bilancio 2019.

Ciò comporta che è ormai fisso anche il contributo dello 0,09% destinato al finanziamento del Fondo in questione.

Vediamo così nel dettaglio come accedere all’indennizzo fino al raggiungimento dei requisiti pensionistici.


Consulenza del lavoro
Il Ministero del Lavoro ha messo a disposizione un nuovo applicativo per l’invio delle istanze di decontribuzione a seguito di contratto di solidarietà.
Ecco le istruzioni da seguire per l’accesso alla procedura che sarà da ora in poi l’unica ammessa per l’accesso alla decontribuzione per Contratto di Solidarietà.

Consulenza del lavoro News Fiscali - Commercialista Telematico

In quali casi è possibile avvalersi dei contratti di lavoro stagionale senza essere soggetti alla disciplina in materia di limiti al ricorso ai contratti a termine.

Per avvalersi del contratto stagionale è necessario fare riferimento ai casi specifici indicati dalla legge o dai contratti collettivi, come nel caso specifico dei contratti di lavoro stagionale nel settore radiotelevisivo, per la preparazione e produzione di spettacoli di durata prestabilita.

Vediamo quindi le regole del contratto a termine e la risposta del MLPS.


Consulenza del lavoro

L’art. 7 dello statuto dei lavoratori prevede un preciso iter procedurale al fine di irrogare le sanzioni disciplinari nei confronti dei lavoratori.

A tale iter risponde il principio di cui al comma 2 dell’art. 7 secondo il quale il datore di lavoro non può adottare alcun provvedimento disciplinare nei confronti del lavoratore senza avergli preventivamente contestato l'addebito, e senza che gli abbia consentito di farsi sentire in sua difesa.

Ad ogni modo, come chiarito dalla giurisprudenza (oltre che dalla legge), la richiesta di fornire giustificazioni deve essere effettuata entro i termini di legge – solitamente 5 giorni – e deve essere inequivocabile.


Consulenza del lavoro News Fiscali - Commercialista Telematico
Come è possibile gestire il rapporto tra riposi per allattamento e pausa pranzo, con conseguente concessione dei buoni pasto? Su tale tema il dubbio è legittimo, al punto che per rispondere al quesito è necessario analizzare la ratio delle norme in questione e i pareri degli organi competenti.

Consulenza del lavoro
Si ritorna nuovamente a parlare dei contratti a termine dopo il Decreto Dignità: in particolare, l'argomento ritorna nuovamente all'attenzione dell’INL con riferimento alle causali, introdotte da parte del Decreto Dignità (D.L. n. 87/2018, convertito con L. n. 96/2018), e all’eventualità di stipulare – in deroga ai 24 mesi massimi di contratto – un contratto assistito presso la Direzione territorialmente competente dell’INL.

Consulenza del lavoro

Con l’intervento della Corte Costituzionale si amplia anche ai figli non conviventi del soggetto disabile in situazione di gravità, la possibilità di accedere a congedo straordinario per assistere tale soggetto.

Ciò a patto che il soggetto – prima di iniziare tale congedo – trasferisca la sua convivenza presso il genitore in modo da garantire l’effettiva assistenza di cui egli necessita.

L’intervento della giurisprudenza costituzionale ha comportato da parte dell’INPS la necessità di rivedere l’ordine di priorità nella concessione del congedo, includendo – in caso di mancanza, decesso o grave infermità degli altri soggetti citati dalla norma – anche i figli non conviventi del disabile grave. 


Consulenza del lavoro
L’Ispettorato Nazionale del Lavoro con la Circolare n. 9/2019 ritorna sull’argomento dell’applicazione dei CCNL maggiormente rappresentativi per poter legittimamente godere dei benefici contributivi e normativi di cui all’art 1, comma 1175, L. n. 296/2006, specificando in quali occasioni, l’applicazione di contratti privi della maggiore rappresentatività, può garantire comunque la spettanza di tali benefici.

Consulenza del lavoro Società
Il lavoratore dipendente può rivestire anche una carica sociale: lo ha chiarito nel corso del tempo la Giurisprudenza, e lo ha ribadito anche l’Istituto Previdenziale. Ma ciò è possibile solo in specifiche circostanze che dimostrino come la persona fisica, in qualità di lavoratore subordinato, sia soggetto ai poteri tipici del datore di lavoro, in capo a una carica diversa da quella che egli riveste nell’organo sociale.

Consulenza del lavoro
Sono stati rivalutati gli importi concernenti le prestazioni INAIL e i minimali e massimali di rendita stabiliti dall’INAIL.
A partire dal 1° luglio 2019 è così necessario tenere conto di tali nuovi importi per il calcolo dei premi assicurativi. In questo articolo illustriamo i nuovi minimali e massimali INAIL.

Consulenza aziendale News Fiscali - Commercialista Telematico
È in scadenza il termine per il versamento dell’integrazione dovuta a carico di casalinghe e di chi svolge lavori domestici a titolo gratuito ed esclusivo. L’obbligo sorge per via della Legge di Bilancio 2019, la quale ha aumentato l’importo dovuto a titolo di premio annuale contro gli infortuni domestici. L’INAIL specifica così che il pagamento dell’integrazione di euro 11,09 potrà essere effettuato entro il 15.10.2019.

Consulenza del lavoro News Fiscali - Commercialista Telematico Previdenza
Con l’emanazione, da parte del Governo, del D.L. n. 101/2019 cambiano numerosi aspetti del D.Lgs. n. 81/2015. Tra le modifiche apportate, un ruolo di primo piano rivestono le nuove tutele sui riders e il supporto agli iscritti alla Gestione Separata.
Facciamo il punto sul provvedimento in attesa della conversione da parte del Parlamento.

Consulenza del lavoro

Il contratto di espansione, introdotto dal Decreto Crescita, sostituisce la solidarietà espansiva, con notevoli misure volte a favorire il ricambio generazionale nelle aziende di grandi dimensioni.

Con tale opportunità le aziende potranno favorire il pensionamento anticipato dei dipendenti che si trovano a non più di 5 anni dalla maturazione del diritto, ma anche implementare l’organizzazione interna, favorendo fenomeni di riorganizzazione del lavoro con specifici obiettivi da raggiungere.


Consulenza del lavoro
Cambiano nuovamente alcuni aspetti concernenti la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) dopo il Decreto Crescita: in particolare, cambiano non solo il periodo di validità ma anche il puntamento di redditi e patrimoni.
Dall’anno 2020 la validità della DSU seguirà l’anno solare e il puntamento di redditi e patrimoni riguarderà quanto in possesso ai due anni precedenti.

Consulenza del lavoro
Le modalità attraverso le quali i datori di lavoro potranno pagare il contributo addizionale NASpI, maggiorato dello 0,50% in occasione di ogni rinnovo del contratto a termine dopo la modifica introdotta dal Decreto Dignità.
Vediamo meglio quando e come si paga, i soggetti interessati e le casistiche particolari.

Consulenza aziendale Consulenza del lavoro IRPEF
L’Agenzia delle Entrate con una risposta ad interpello avanzato da una società, ritorna sul tema delle azioni assegnate ai dipendenti, ribadendo nuovamente come deve essere gestita tale assegnazione in sede di dichiarazione.

Consulenza del lavoro
Il distacco transnazionale permette di impiegare i lavoratori per un periodo limitato di tempo presso un distaccatario in un Paese diverso da quello in cui egli normalmente lavora. Ma molti sono i limiti entro i quali tale operazione può essere effettuata, al punto che l’INL, nelle more del recepimento della Direttiva 2018/957/UE (la quale dovrà trovare attuazione nel nostro ordinamento entro il 30.07.2020), ha fornito specifiche istruzioni volte a chiarire quando esso è legittimo e quando invece non può essere considerato autentico.

Consulenza del lavoro Previdenza
Una recente e discussa Sentenza di Cassazione ha analizzato il caso della contribuzione dovuta da parte di artigiani e commercianti: il reddito da tenere in considerazione per il calcolo dei contributi previdenziali è sì dato dalla totalità dei redditi di impresa, ma escludendo al contempo i redditi derivanti da mera partecipazione come socio di capitali senza apporto di lavoro

Consulenza del lavoro
Attenzione ai nuovi termini decadenziali previsti in caso integrazione salariale: i datori di lavoro, anche in questa circostanza, saranno tenuti a inviare il modello preposto nel termine di sei mesi, per evitare di dover pagare direttamente non solo le prestazioni, ma anche gli oneri.
Una panoramica dei nuovi obblighi.

Consulenza del lavoro
E disponibile il modello OT23 con cui sarà possibile accedere alla riduzione del tasso medio delle tariffe INAIL per gli interventi compiuti in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro durante l’anno 2019.
Il modello introduce diverse novità rispetto al passato, con semplificazioni e l’elencazione di specifiche attività che danno diritto alla riduzione. In questo articolo presentiamo una breve guida alla compilazione del modello.
Ricordiamo che la domanda potrà essere presentata in via telematica entro il 29 febbraio 2020.

Consulenza del lavoro News Fiscali - Commercialista Telematico

L’incentivo all’esodo riservato ai lavoratori del settore del credito e del credito cooperativo è una procedura – ampliata grazie alla Legge di Bilancio 2017 – con la quale il datore di lavoro ha la possibilità di garantire un esodo anticipato di tali lavoratori anche per i periodi precedenti all’accesso ai Fondi di Solidarietà, purché il lavoratore raggiunga i requisiti pensionistici entro i sette anni successivi.

Il dubbio sorto, per la cui risoluzione è stato necessario un Interpello del Ministero de Lavoro, riguarda l’obbligatorietà o meno del versamento al fondo da parte del datore di lavoro: su tale tema si è espresso il Dicastero con l’Interpello n. 5/2019.


Consulenza del lavoro

L’ANPAL chiarisce finalmente la gestione dello stato di disoccupazione ai sensi delle modifiche introdotte con il D.L. n. 4/2019, il quale ha previsto che esso si conservi quando il reddito derivante dalla attività di lavoro sia corrispondente a un’imposta lorda pari o inferiore alle detrazioni spettanti.

La Circolare dell’ANPAL specifica poi i casi di decadenza, sospensione e conservazione dello status di disoccupato in caso di rapporto di lavoro subordinato, autonomo o in altre casistiche particolari.


Consulenza del lavoro News Fiscali - Commercialista Telematico Professione Consulente

Sono in arrivo nuove istruzioni da parte dell'INPS nei confronti dei professionisti abilitati che intendono svolgere attività in materia di lavoro, previdenza e assistenza sociale: infatti, tali soggetti saranno ora tenuti a far pervenire una richiesta all'istituto previdenziale seguendo le modalità elencate nel recente Messaggio n. 2819 del 24 luglio 2019.


Consulenza del lavoro Internazionalizzazione

Il recente Interpello dell’Agenzia delle Entrate in materia di datore di lavoro estero ribadisce nuovamente che il soggetto non è sostituto d’imposta quando non ha una stabile organizzazione nel territorio dello Stato, con la conseguenza che sarà il dipendente a doverlo dichiarare con dichiarazione dei redditi e versare direttamente le imposte spettanti alle scadenze previste, senza nessuna sostituzione da parte del proprio datore di lavoro.


Consulenza del lavoro
Con il D.L. n. 4/2019 è stato introdotto il Reddito di Cittadinanza, e assieme ad esso, il Decreto ha previsto una specifica agevolazione riservata ai datori di lavoro che assumono percettori del suddetto reddito: lo sgravio dei contributi previdenziali e assistenziali a carico del datore di lavoro e anche del lavoratore.
Vediamo meglio come funziona e i benefici possibili per i datori di lavoro che assumono i percettori di reddito di cittadinanza.

Consulenza del lavoro

Gli assegni al nucleo familiare, conosciuti anche come ANF, sono somme riconosciute ai lavoratori e percettori di altre indennità da parte dell’INPS, i quali hanno familiari a proprio carico.

La richiesta degli ANF, per quanto sembri semplice, nasconde però particolarità e insidie che è bene tenere a mente per goderne in maniera legittima.

Vediamo quali sono le caratteristiche, chi può richiederli, come ed entro quali scadenze, ma anche le ultime novità sul tema, apportate dall’Istituto Previdenziale.


Consulenza del lavoro Internazionalizzazione News Fiscali - Commercialista Telematico Previdenza

Nasce il sistema di interscambio di dati di natura previdenziale tra i paesi EU, dello SEE e con la Svizzera: tale sistema permetterà uno scambio di informazioni telematiche con riferimento a prestazioni sociali quali:

  • malattia,
  • infortuni,
  • maternità
  • e sussidi
  • con l’obiettivo di eliminare il cartaceo e rendere più snello lo scambio, ma anche di rendere meno “facile” la possibilità di abuso e frode a fronte di un mancato scambio di informazioni circa i cittadini.

    Il sistema è operativo dal 3 luglio 2019.


    Consulenza del lavoro

    Si torna alle vecchie regole in materia di danno differenziale: lo ha stabilito il Decreto Crescita.

    Dopo infatti poco più di sei mesi, il Legislatore ha compreso come limitare il risarcimento del danno derivante da infortunio sul lavoro secondo il criterio delle poste indistinte possa effettivamente comportare una diminuzione del diritto al risarcimento del danno per il lavoratore leso.

    Approfondiamo quindi la disciplina ed il calcolo del danno differenziale.


    Consulenza del lavoro
    Sono arrivate le istruzioni INPS in merito alla fruizione dell’incentivo occupazione Sud, riservato ai datori di lavoro delle regioni meno sviluppate ovvero in transizione.
    La nota più importante da tenere a mente è l’estensione dell’incentivo anche al periodo intercorrente tra il 1° gennaio e il 30 aprile 2019, in un primo momento escluso dall’ottenimento dell’incentivo.

    Consulenza del lavoro

    Il Decreto Crescita 2019 introduce una specifica agevolazione riservata alle aziende che effettuano erogazioni liberali nei confronti degli istituti scolastici: infatti, fermo il limite minimo di erogazioni per 10mila euro nell’anno solare, i soggetti in questione potranno assumere a tempo pieno e indeterminato giovani neodiplomati godendo di uno sgravio contributivo parziale.


    1 2 3 10
    Maggioli ADV
    Gruppo Maggioli
    www.maggioli.it
    Per la tua pubblicità sui nostri Media:
    maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it