Autodichiarazione aiuti di stato in caso di definizione agevolata degli avvisi bonari

di Augusto Gilioli

Pubblicato il 25 novembre 2022

Continuiamo a ricevere i dubbi dei lettori su come compilare l'autodichiarazione aiuti di stato in scadenza a fine mese.
L'indicazione della definizione agevolata degli avvisi bonari sembra essere una delle più complesse.

Proviamo a risolvere i dubbi sulla compilazione dell'autodichiarazione aiuti di stato in caso di definizione agevolata degli avvisi bonari.

 

Il dubbio di un lettore su come indicare la definizione agevolata degli avvisi bonari

definizione agevolata aiuti statoIl dilemma è: come comportarsi, visti i messaggi di errore, se abbiamo contemporaneamente da dichiarare definizione agevolata già usata ad aprile 2022 ed altri aiuti sezione I quadro A?

Compilo il quadro A per i vari aiuti e non barro la casella definizione agevolata ma compilo quadro RS con codice aiuto di Stato 42?

Oppure faccio la dichiarazione semplificata (barro casella ES) e barro anche la casella della definizione agevolata, riportando tutti gli altri dati degli aiuti di Stato in RS?

 

La possibile soluzione

Nel caso di definizione agevolata degli avvisi bonari, se il beneficio interviene dopo il 30 novembre 2022, è possibile presentare una seconda autodichiarazione per “Definizione agevolata” (quindi, senza la possibilità di barrare la casella ES), per integrare i dati originariamente forniti, da compilare secondo le indicazioni fornite nelle istruzioni del modello.

Tale seconda dichiarazione non va, invece, presentata qualora nella prima sia stata barrata la casella ES (senza la barrare la casella definizione agevolata) della dichiarazione sostitutiva e continuino a sussistere le condizioni previste per la compilazione della predetta casella.

Ovviamente occorre riportare tutti gli altri dati degli aiuti di Stato nel quadro RS...

 

NDR: Autodichiarazione aiuti di stato, scopri qui le nostre FAQ: prima e seconda parte

 

A cura di Augusto Gilioli

Venerdì 25 Novembre 2022