Autodichiarazione aiuti di Stato: risposte a dubbi di compilazione – SECONDA PARTE

di Augusto Gilioli

Pubblicato il 19 novembre 2022

Torniamo sulla compilazione dell'autodichiarazione aiuti di Stato, l'adempimento obbligatorio per i soggetti con partita Iva che abbiano percepito tali aiuti.
Molti ancora i dubbi da risolvere...alcuni dei quali troveranno risposta in questa seconda tranche di quesiti ricevuti durante il corso on line di qualche giorno fa.

Proseguiamo con le risposte al volo ad ulteriori quesiti pervenuti durante il webinar dell'8 novembre scorso (gratuito per gli utenti abbonati a Commercialista Telematico) dal titolo "Aiuti di stato - Autodichiarazione - Obblighi pubblicitari e dichiarativi", cercando di chiarire i troppi dubbi dei lettori…

 

Domanda

compilazione autodichiarazione aiuti StatoPoiché la dichiarazione sostitutiva ha una valenza penale in caso di falsità non è meglio optare per la formalità semplificata ed indicare i benefici (quadro A) in unico.

L’errore nella compilazione del modello Unico non comporta sanzioni penali? È corretto?

Risposta

La valutazione in merito alla presentazione della dichiarazione in forma ordinaria o in forma semplificata va effettuata caso per caso.

È però corretta la riflessione sulle conseguenze penali che sono previste solo in relazione alla infedeltà dell’autodichiarazione e non per l’errata compilazione del quadro RS.

 

Domanda

La proroga del versamento F24 dal 16/03/2020 al 20/03/2020 art. 60 del DL 18/2020 va considerata ai fini del raggiungimento dei limiti di cui alla autodichiarazione?

Risposta

La proroga citata non rientra tra gli aiuti del cosiddetto regime ombrello. Pertanto, non si ritiene debba essere presa in considerazione ai fini del raggiungimento dei limiti.

 

Domanda

Se si compila l’autodichiarazione in modalità semplificata e successivamente nella compilazione del quadro RS si ometta l’indicazione di qualche aiuto a che sanzioni si è esposti?

Risposta

Nel caso prospettato saranno applicabili le sanzioni previste per l’infedele dichiarazione della dichiarazione dei redditi.

 

Domanda

Due srl controllate dalla stessa persona fisica costituiscono impresa unica?

Risposta

No, in quanto il concetto di Impresa Unica è riferito solamente alle relazioni dirette tra imprese.

 

Domande
  • Quando deve essere considerata l'impresa "unica"? Alla data di percezione dell'aiuto o alla data di presentazione dell'autodichiarazione?
     
  • Nell'ambito di impresa unica, se una società è stata acquisita nel 2021 e ha aiuti concessi prima della data dell'acquisizione, tali aiuti vengono conteggiati nel mass