Accertamento digitale notificato in cartaceo: è nullo

di Enzo Di Giacomo

Pubblicato il 7 ottobre 2022

L’atto impositivo notificato in modalità cartacea che difetta dell’attestazione di conformità all’originale digitale apposta, è da ritenere nullo.
Pertanto l’avviso di accertamento firmato digitalmente, in corrispondenza del nominativo del funzionario, notificato successivamente in formato cartaceo è nullo in quanto privo di sottoscrizione.
Questa recente sentenza riporta alla luce una delle problematiche emerse dopo l’introduzione del processo tributario telematico (2019), e rappresenta un mutamento rispetto a precedenti decisioni.

Informatizzazione degli atti della PA

accertamento digitale nulloPer quanto attiene l’informatizzazione degli atti amministrativi, il Codice dell’Amministrazione Digitale (C.A.D.) è un testo unico che riunisce e organizza le norme riguardanti l’informatizzazione della P.A. nei rapporti con i cittadini e le imprese.

Istituito con il d.lgs n. 82/2005, è stato successivamente modificato e integrato prima con il d.lgs n. 179/2016, e poi con il d dlgs n. 217/ 2017, per promuovere e rendere effettivi i diritti di cittadinanza digitale.

La regola è che il ricorso ai documenti informatici, gli atti impositivi, secondo la Cassazione, non rientrano tra gli atti che possono essere emessi in modalità analogica.

Tali atti, infatti, non sono emessi “nell’esercizio” delle attività di controllo fiscale (a cui sono riconducibili gli atti adottati in occasione di verifiche ispettive), ma “all’esito” delle attività controllo fiscale.

Occorre ricordare che la possibilità di una notifica a mezzo PEC per gli atti impositivi è stata introdotta a decorrere dall’1° luglio 2017, a seguito dell’aggiunta del comma 6 all’art. 60 del d.P.R. n. 600 del 1973 ad opera dell’art. 7-quater, comma 6, del dl. n. 193 del 2016.

Si evidenzia che il processo tributario telematico è stato previsto dal D.M. n. 163/2013 - recante il Regolamento in materia di strumenti informatici e telematici nel processo tributario -, mentre le regole tecniche-operative riguardanti la registrazione al sistema informativo della giustizia tributaria (Sigit), il deposito del ricorso e la costituzione nel giudizio telematico, previa notifica a me