Le scadenze fiscali di Maggio 2022: deposito dei bilanci e non solo…

di Redazione

Pubblicato il 2 maggio 2022

Il mese di Maggio è il mese dei bilanci (da depositare in CCIAA entro 30 giorni dall'assemblea) e l'inizio delle dichiarazioni dei redditi.
E' anche un mese dedicato all'IVA, con la prima liquidazione trimestrale 2022 e la presentazione della LIPE
Riportiamo di seguito alcune delle principali scadenze fiscali di Maggio 2022.

scadenze fiscali maggio 2022Ricordiamo che gli adempimenti fiscali e previdenziali scadenti di sabato o di giorno festivo sono considerati tempestivi se posti in essere il primo giorno lavorativo successivo.

1 Maggio

ISCRO

Da oggi apre la procedura ISCRO, domanda di Indennità Straordinaria di Continuità Reddituale e Operativa, prevista dalla legge di bilancio 2021 (legge 178/2020), rivolta agli iscritti alla Gestione Separata dell’INPS che esercitano per professione abituale attività di lavoro autonomo.

Vai alla guida: ISCRO 2022: domande al via dall’1 Maggio

 

6 Maggio

Contributi agricoli

Scade il termine per versare i contributi INPS delle imprese appartenenti alle filiere agricole, della pesca e dell'acquacoltura, comprese le aziende produttrici di vino e birra definito dall’INPS dopo le domande di esonero.

 

16 Maggio

IVA - Soggetti trimestrali - 1° Trimestre

Versamento dell'IVA a debito del 1' trimestre dell'anno da parte dei contribuenti trimestrali, con l'utilizzo del mod. F24 - codice tributo 6031.

 

IVA - Liquidazione periodica - Soggetti mensili

Versamento dell'IVA a debito presso gli istituti o le aziende di credito o gli uffici e le agenzie postali o i concessionari della riscossione con l'utilizzo del mod. F24 - codice tributo: 6004 (versamento Iva mensile - aprile), da parte dei contribuenti Iva mensili.

 
INPS - Contributi Artigiani e Commercianti

Pagamento della prima rata (fissa), - relativa al trimestre gennaio, febbraio e marzo - calcolata sul reddito minimale, mediante versamento presso gli istituti e le aziende di credito o gli uffici e le agenzie postali o i concessionari della riscossione, con l'utilizzo del mod. F24.

 
Ritenute alla fonte

Versamento delle ritenute alla fonte operate nel corso del mese precedente (esempio: compensi per l'esercizio di arti e professioni - provvigioni per intermediazione - retribuzioni di lavoro dipendente) con utilizzo del mod. F24.

 
INPS - Contributi personale dipendente

Pagamento dei contributi dovuti sulle retribuzioni dei lavoratori dipendenti di competenza del precedente mese, mediante versamento presso gli istituti e le aziende di credito o gli uffici e le agenzie postali o i concessionari della riscossione con l'utilizzo del mod. F24

 
INPS - Contributi Gestione Separata

Pagamento, da parte dei soggetti committenti, dei contributi relativi alla gestione separata INPS dovuti sui compensi corrisposti nel corso del precedente mese.

Per il versamento si utilizza il modello F24.

 

INAIL

Scadenza seconda rata dell'autoliquidazione

 

20 Maggio

ENASARCO

Scade il termine per il versamento dei contributi del 1' trimestre.

 

25 Maggio

INTRASTAT - mensili

Presentazione in modalità telematica degli elenchi riepilogativi mensili delle cessioni e degli acquisti intracomunitari di beni e servizi relativi al mese precedente.

 

31 Maggio

Rinnovo contratti di locazione - Imposta di registro

Per i contratti non soggetti a “cedolare secca”, scade il termine per il versamento dell'imposta di registro - pari al 2% del canone annuo - relativa ai contratti di locazione decorrenti dal giorno 1 del mese.

Per il versamento si utilizza il mod. F24.

 

UNI-EMENS

Scade il termine per l'invio telematico della dichiarazione Uni-emens relativi al mese precedente.

 
Imposta di Bollo

Scade il termine per il versamento dell’imposta di bollo sulle fatture elettroniche relative al primo trimestre 2022.

Se l’imposto è inferiore a 250 euro si può versare entro il 30 novembre

 

Data di scadenza variabile per Società di capitali e Società cooperative

Deposito del Bilancio e dei relativi allegati

Ricordiamo che le società di capitali e le società cooperative devono depositare presso l'Ufficio delle imprese - attraverso le Camere di Commercio - il bilancio, entro 30 giorni dalla data di approvazione del bilancio stesso.

Per chi ha approvato il bilancio entro il 30 aprile 2022, il termine del deposito scade nel mese di maggio.

I documenti da depositare sono:

  • il bilancio completo (stato patrimoniale, conto economico e nota integrativa);
  • la relazione sulla gestione (quando necessaria);
  • la relazione del collegio sindacale (se esiste);
  • il verbale di assemblea di approvazione del bilancio;
  • attestazione del versamento dei diritti di segreteria.

Consigliato:  Entro quando va approvato il bilancio al 31 dicembre 2021?

Al Bilancio al 31/12/2022 è dedicata una sezione sul ns. sito. Ti invitiamo a consultarla...

 

Redazione

Lunedì 2 maggio 2022