La detassazione dei compensi degli sportivi dilettanti: a rischio l’applicazione dell’articolo 67 del TUIR

di Nicola Forte

Pubblicato il 11 ottobre 2021



La riforma della fiscalità dello sport rischia di creare un incrocio pericoloso con le regole del Tuir, in particolare quelle in tema di redditi diversi: ecco i dubbi sulla detassazione dei compensi degli sportivi dilettanti.

Riforma dello sport: le incertezze circa il rapporto società sportiva e atleta dilettante

detassazione compensi sportivi dilettantiLa riforma dello Sport non trova "pace" e, in attesa del varo definitivo, gli operatori sono alle prese con l’applicazione di norme, la cui portata è sempre più incerta, anche alla luce delle più recenti pronunce della giurisprudenza; appare essere a rischio la corretta applicazione dell'articolo 67 del TUIR e la detassazione dei compensi degli sportivi dilettanti.

Il problema è rappresentato dalla compiuta definizione del rapporto di lavoro sportivo o meglio della compiuta definizione delle attività poste in essere dagli atleti dilettanti.

Tali attività consentono, infatti, di applicare il regime di favore dei compensi e dei premi corrisposti agli sportivi dilettanti.

Tuttavia, l’applicazione di tale “regime”, ed in particolare l’art. 67 del TU