La quattordicesima mensilità: regole di calcolo anche alla luce delle assenze da CIG Covid- 19

di Celeste Vivenzi

Pubblicato il 20 luglio 2021

Proponiamo un ripasso delle modalità di calcolo della quattordicesima mensilità: come le assenze del lavoratore influenzano il suddetto calcolo? Il caso particolare delle assenze dovute a Cassa integrazione da Covid.

Quattordicesima mensilità: premessa

La quattordicesima mensilità è un istituto che può essere previsto dalla contrattazione contrattuale nazionale di categoria ovvero dalla contrattazione aziendale a titolo di premio annuale e che costituisce per il lavoratoreretribuzione differita ovvero quella parte di retribuzione che il lavoratore matura nel corso dell’anno e che percepisce una sola volta.

La quattordicesima mensilità è stata introdotta in epoca più recente rispetto alla tredicesima e il contratto collettivo di riferimento ovvero la contrattazione aziendale ne stabiliscono l'importo e le modalità di maturazione ed erogazione (la stragrande maggioranza dei contratti che la contemplano ne prevedono l'erogazione nel mese di giugno/ luglio).

Nel corrente periodo pertanto molti datori di lavoro dovranno cimentarsi nella elaborazione della mensilità aggiuntiva motivo per il quale si è pensato di preparare tale contributo al fine di ripassare le regole di calcolo anche in considerazioni degli ammortizzatori sociali dovuti alla crisi da covid-19.

Nota: la quattordicesima mensilità corrisponde in via generale ad una mensilità della retribuzione globale di fatto e il periodo di maturazione non coincide con l’anno solare ma con il periodo che va dal primo luglio dell’anno precedente al 30 giugno dell’anno di erogazione.

 

La modalità di calcolo della quattordicesima mensilità

Al fine di identificare con precisione gli elementi da prendere a base per il calcolo è d'obbligo consultare il CCNL di riferimento che fornisce tutti gli elementi retributivi che la determinano.

Tuttavia, nel caso in cui il contratto non si occupi delle modalità di calcolo, occorre fare riferimento al concetto di retribuzione globale di fatto e alla retribuzione normale”.

Gli elementi retributivi da tenere in considerazione in via prioritaria per il calcolo delle mensilità aggiuntive,