La gestione del rapporto di lavoro: cosa fare se lo studio professionale è in ferie

di Celeste Vivenzi

Pubblicato il 10 agosto 2020

La chiusura dello Studio di consulenza (quest'anno particolarmente meritata) può talvolta costituire una particolare problematica in quanto alcuni adempimenti devono essere comunque adempiuti.
Ad esempio la comunicazione di nuovi rapporti di lavoro oppure le denunce di infortunio...

Come gestire i rapporti di lavoro quando lo studio professionale è in ferie

Assunzione di nuovo personale: la gestione pratica

studio professionale ferieIl datore di lavoro che si trova nella necessità di provvedere all'assunzione di un dipendente, nel caso in cui lo studio del Consulente sia chiuso per ferie, deve:

a) nuova assunzione

comunicare l'assunzione con il “modello UniUrg” ed inviarlo tramite fax al numero 848 800131 del Ministero del Lavoro almeno il “giorno prima” della data di inizio del rapporto di lavoro (la compilazione del “modello UniUrg (reperibile e scaricabile da Internet) è una forma di comunicazione che, appena possibile, dovrà essere completata con l'invio del “Modello Unificato UNILAV” al fine di evitare possibili contestazioni e sanzioni in materia di lavoro nero).

Si rammenta che la maxisanzione per lavoro nero si applica con le seguenti modalità:

  1. sanzione in misura piena:
     
    • da euro 1.800 a euro 10.800 per ciascun lavoratore irregolare, in caso di impiego del lavoratore sino a 30 giorni di effettivo lavoro;
       
    • da euro 3.600 a euro 21.600 per ciascun lavoratore irregolare, in caso di impiego del lavoratore da 31 e sino a 60 giorni di effettivo lavoro;
       
    • e da euro 7.200 a euro 43.200 per ciascun lavoratore irregolare, in caso di impiego del lavoratore oltre 60 giorni di effettivo lavoro.
       
  2. sanzione in misura ridotta: se il pagamento della sanzione avviene entro il 60° giorno dalla contestazione o dalla notifica degli estremi della violazione, l’importo dovuto è ridotto a: caso 1 euro 3.600; caso due euro 7.200; caso 3 euro 14.400.
     
  3. sanzione in caso di ottemperanza alla diffida: caso 1 euro 1.800; caso 2 euro 3.600; caso 3 euro 7.200.

Nota

In estrema sintesi l’assunzione del lavoratore dipendente deve essere comunicata telematicamente al Centro Impiego entro il giorno precedente l’inizio del rapporto di lavoro pena l'applicazio