La fiscalità del trust interposto

Siamo in stagione del modello Redditi 2020: proponiamo un breve ripasso della fiscalità che riguarda il trust interposto in fase di dichiarazione annuale dei redditi.

fiscalità trust interpostoE’ tempo di dichiarazioni e i consulenti si trovano a dover gestire la compilazione della dichiarazione dei redditi del trust fiscalmente interposto.

(Per approfondire…“Trust interposto: tassato in capo al disponente e senza credito per le imposte estere”)

Va, innanzitutto, ricordato come il trust interposto non sia equiparabile al trust trasparente, in quanto il trust trasparente differisce da quello opaco solamente per il fatto che la base imponibile, determinata nella stessa identica maniera, viene imputata ai beneficiari dei redditi anziché essere assoggettata ad Ires in capo al trust stesso.

Nell’ipotesi del trust interposto, invece, la base imponibile non è determinata in capo al trust bensì direttamente al soggetto nei cui confronti si realizza l’interposizione che, generalmente (ma non necessariamente), coincide con la figura del disponente o del beneficiario.

L’Agenzia delle Entrate, senza entrare nel merito della bontà per così dire civilistica dell’istituto, ritiene che quando il trust risulta interposto, il reddito deve essere tassato direttamente in capo al soggetto nei cui confronti si realizza l’interposizione, determinando la base imponibile con le regole tipiche di quest’ultimo in luogo di quelle ordinariamente applicabili ai trust.

L’interposizione, nella visione dell’Agenzia, è stata chiarita in diverse occasioni.

Dapprima con la risalente R.M. 8/E/2003 poi con la C.M. 43/E/2009 e la C.M 61/E/2010.

Non mancano tuttavia ulteriori spunti derivanti da più recenti interventi di prassi ad esempio la Risposta ad interpello n. 381 del 11/09/2019.

Molti trust in circolazione sono, di fatto, interposti, perché palesano già dal tenore dell’atto istitutivo che il trustee non risulta libero di operare in quanto legato a indicazioni e poteri autorizzatori di altri soggetti.

Si discuterà ampiamente della questione nell’evento di oggi pomeriggio.

 

A cura di Ennio Vial e Silvia Bettiol

Venerdì 26 giugno 2020

Il Trust nell’ordinamento italiano: casistiche professionali emergenti

VIDEO-CORSO ACCREDITATO IN DIRETTA il 26/06/2020
ORE: 15:30 – 18:30 
RELATORI: Ennio Vial, Silvia Bettiol, Francesco Sansegolo

Secondo appuntamento online per fare il punto sulle molteplici novità che interessano il Trust a metà del 2020.

La videoconferenza è destinata sia ad operatori del settore interessati ad un confronto sui nuovi temi, sia a professionisti interessati ad approcciare il tema.

ARGOMENTI 

  • Trust. Incoerenza del sistema rimediale nell’Ordinamento Italiano
  • Lo scioglimento del Trust 
  • Il Trust testamentario

APPROFONDISCI >>

Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it