Versamenti aprile e maggio: dall’INPS i codici Uniemens per la sospensione

L’Istituto Previdenziale specifica il quadro normativo valido per le sospensioni contributive e previdenziali per i contributi con scadenza legale compresa tra il 1° aprile e il 31 maggio, i quali, a seguito del Decreto Rilancio, dovranno essere versati entro il termine ultimo del 16 settembre 2020 in unica soluzione oppure in un massimo di quattro rate.

versamenti inps codici uniemensINPS: sospensione versamenti contributi previdenziali e assistenziali e codici Uniemens per la sospensione

Riservandosi di approfondire con successivi approfondimenti quanto previsto dalla conversione del Decreto Legge n. 18 del 17 marzo 2020 con Legge n. 27 del 24 aprile 2020 e con il Decreto Rilancio (Decreto Legge n. 34 del 19 maggio 2020), l’INPS con la Circolare n. 59 del 16 maggio 2020 va ad analizzare le misure introdotte, e in particolare la sospensione dei versamenti dei contributi previdenziali e assistenziali e dei premi per l’assicurazione obbligatoria.

Il documento dell’Istituto Previdenziale va ad analizzare in maniera compiuta tutte le disposizioni in materia di sospensione contributiva che si sono succedute a partire dal mese di marzo 2020, per poi segnalare quali sono i codici che dovranno essere inseriti all’interno delle denunce contributive.

Nel rimandare alla Circolare n. 59/2020 per l’analisi puntuale delle disposizioni che hanno interessato le sospensioni negli ultimi mesi, è importante segnalare i codici che dovranno essere utilizzati per la sospensione, a valere per i contributi con scadenza legale compresa tra il 1° aprile e il 31 maggio, all’interno del flusso Uniemens.

 

Per chi vale la sospensione

Le aziende come noto, se in possesso dei requisiti di cui all’art. 18 del Decreto Legge n. 23/2020, potranno accedere alla sospensione dei versamenti contributivi e assistenziali.

Ciò è possibile a condizione, alternativamente, che:

  1. abbiano ricavi o compensi non superiori a 50 milioni di euro nel periodo di imposta precedente a quello in corso alla data di entrata in vigore del presente decreto, e contestualmente una diminuzione del fatturato o dei corrispettivi di almeno il 33 per cento nel mese di marzo 2020 rispetto allo stesso mese del precedente periodo d’imposta e nel mese di aprile 2020 rispetto allo stesso mese del precedente periodo d’imposta (commi 1 e 2 del D.L. n. 23/2020);
     
  2. abbiano ricavi o compensi superiori a 50 milioni di euro nel periodo di imposta precedente a quello in corso alla data di entrata in vigore del presente decreto, e contestualmente una diminuzione del fatturato o dei corrispettivi di almeno il 50 per cento nel mese di marzo 2020 rispetto allo stesso mese del precedente periodo d’imposta e nel mese di aprile 2020 rispetto allo stesso mese del precedente periodo d’imposta (commi 3 e 4 del D.L. n. 23/2020);
     
  3. abbiano effettuato l’inizio dell’attività di impresa, di arte o professione in data successiva al 31 marzo 2019. Per tali soggetti la sospensione dei versamenti non richiede la verifica del requisito della diminuzione del fatturato (comma 5 del D.L. n. 23/2020);
     
  4. si tratti di enti non commerciali, compresi gli enti del terzo settore e gli enti religiosi civilmente riconosciuti, che svolgono attività istituzionale di interesse generale non in regime d’impresa (sempre ex comma 5 del D.L. n. 23/2020).

 

Sospensioni versamenti INPS: i codici da inserire in Uniemens

Aziende con dipendenti

Ai fini della compilazione del flusso Uniemens per i periodi di paga che scadono tra il 1° Aprile 2020 e il 31 maggio 2020, le aziende in possesso dei requisiti di accesso dovranno inserire nell’elemento <DenunciaAziendale>, <AltrePartiteACredito>, <CausaleACredito> i presenti codici:

  • N970”, avente il significato di “sospensione contributiva a causa dell’emergenza epidemiologica da COVID-19. D.L. n. 23/2020, Art. 18 commi 1 e 2”;
     
  • N971”, avente il significato di “sospensione contributiva a causa dell’emergenza epidemiologica da COVID-19. D.L. n. 23/2020, Art. 18 commi 3 e 4”;
     
  • N972”, avente il significato di “sospensione contributiva a causa dell’emergenza epidemiologica da COVID-19. D.L. n. 23/2020, Art. 18 comma 5”.

Effettuata l’istruttoria, l’INPS attribuirà il codice di autorizzazione “7G”, avente il significato di “Azienda interessata alla sospensione dei versamenti…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it