INAIL: per la sospensione dei premi serve una PEC

di Antonella Madia

Pubblicato il 29 maggio 2020

Al fine di ottenere la sospensione dei versamenti dei premi dovuti all’INAIL, le aziende che posseggono i requisiti previsti dalla normativa dovranno inviare una comunicazione con la quale dichiarano e attestano che sono in possesso dei requisiti necessari per l’accesso: la novità è contenuta in una lunga recente Circolare INAIL.

inail sospensione premiSospensione premi INAIL: premessa

L'INAIL, con un’istruzione operativa datata 30 aprile 2020 aveva già fornito alcuni chiarimenti in merito agli adempimenti sospesi a seguito dell'emergenza epidemiologica.

Come noto però, l’excursus normativo che ha interessato il nostro Paese durante la fase emergenziale ha reso veramente complicato districarsi nel dedalo di norme che si sono accavallate l’una all’altra, cosicché – ancor prima della pubblicazione in GU del Decreto Legge n. 34/2020 – l’INAIL è tornato sull’argomento delle sospensioni dei versamenti al fine di fornire un quadro più chiaro delle regole da applicare. Infatti, l’emanazione del D.L. n. 9 del 2 marzo 2020, seguito dal D.L. n. 18 del 17 marzo 2020, al quale ha fatto seguito il D.L. n. 23/2020, oltre che la Legge di conversione del D.L. 18/2020, hanno reso il quadro normativo frammentario e decisamente complesso.

Così con la Circolare n. 21 del 18 maggio 2020 l’INAIL è entrato nel merito della normativa prodotta negli ultimi mesi, cercando di fornire linee guida chiare in materia