Bonus ENASARCO agli agenti e rappresentanti

Le regole per l’attribuzione di erogazioni straordinarie agli agenti e rappresentanti da parte dell’Enasarco, in conseguenza dell’epidemia Covid-19

La fondazione ENASARCO ha reso note le regole per l’attribuzione di erogazioni straordinarie in conseguenza dell’epidemia Covid-19, che a questo punto si possono sommare all’indennità di 600 euro erogata dall’INPS a favore di chi è iscritto alla Gestione INPS commercianti (gli agenti/rappresentanti generalmente sono iscritti sia all’INPS-commercianti che all’Enasarco).

Vediamo le regole stabilite dall’Istituto per beneficiare del bonus.

Chi può richiedere il bonus Enasarco

La prestazione può essere richiesta da:

agenti in attività
pensionati in attività
familiari dell’iscritto deceduto in conseguenza dell’epidemia Covid-19.

L’importo del bonus

8.000 euro, in caso di decesso.

1.000 euro, in caso di contagio.

1.000 euro, in caso di forte riduzione del reddito.

I contributi sopra indicati sono cumulabili tra loro e si potrà concorrere alle diverse graduatorie. Il contributo per decesso dell’iscritto include gli eventuali contributi già richiesti o erogati per contagio o per riduzione del reddito; l’erogazione complessiva quindi non potrà superare gli 8.000 euro.


Il requisito reddituale

Potranno richiedere l’indennità gli iscritti che hanno avuto un reddito 2018 non superiore a 40.000 euro, rilevabile dal modello Unico PF 2019.

Più precisamente il reddito 2018 di riferimento è pari alla somma dei singoli redditi indicati nelle caselle di seguito dei quadri RN e LM se entrambi compilati:

Quadro RN1, casella 1;

Quadro LM, casella LM6;

Quadro LM, casella LM34.

I richiedenti che nel 2018 hanno svolto attività diversa da quella di agenzia (p.es. lavoro subordinato) potranno comprovare il reddito allegando la documentazione fiscale valida alla quale erano tenuti in base all’attività svolta nel 2018.

Il requisito reddituale non si applica in caso di decesso dell’agente in attività a causa del virus Covid-19.

Per gli agenti operanti in forma di società di persone (Sas, Snc, etc.), il reddito è quello del socio che ha inoltrato la domanda.

 

Domanda per il bonus Enasarco

La domanda deve essere obbligatoriamente inviata online, tramite l’area riservata in Enasarco, non sono previste altre modalità.

Solo i familiari conviventi dell’iscritto deceduto possono inviarla con posta elettronica certificata (PEC) all’indirizzo prestazioniassistenziali@pec.enasarco.it. La richiesta sarà inserita entro i tre giorni lavorativi successivi alla ricezione; quelle incomplete o prive della documentazione non saranno considerate valide e gli operatori Enasarco segnaleranno l’irregolarità tramite PEC entro il terzo giorno.

Scadenza di presentazione delle domande

Le domande dovranno essere presentate entro le seguenti scadenze:

Dal 3 al 30 aprile 2020 (per il bando del 1° quadrimestre)

Dal 1° maggio al 31 agosto 2020 (per il bando del 2° quadrimestre)

Dal 1° settembre al 31 dicembre 2020 (per il bando del 3° quadrimestre).

Documentazione
La documentazione da presentare per poter beneficare dell’indennità è naturalmente diversa a seconda dell’evento accaduto, sono stati distinti tre casi: il caso del decesso, il caso del contagio e la forte riduzione del reddito.

In caso di decesso (per i familiari dell’iscritto alla Fondazione):

Autocertificazione che attesti il decesso dell’iscritto

Autocertificazione che attesti lo svolgimento dell’attività di agenzia fino alla data del decesso

Certificato medico attestante che il decesso è avvenuto a causa o concausa del Covid-19.

In caso di contagio:

Certificato medico attestante il contagio da Covid-19

Modello Unico PF 2019 (o altra documentazione fiscale valida) attestante il reddito 2018 dell’iscritto non superiore a 40.000 euro.

In caso di forte riduzione del reddito:

Modello Unico PF 2019 (o altra documentazione fiscale valida) attestante il reddito 2018 dell’iscritto non superiore a 40.000 euro

Autocertificazione attestante una diminuzione delle provvigioni, nel trimestre di contribuzione precedente la presentazione della domanda, superiore al 33% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Priorità del bonus Enasarco

I casi di decesso dell’iscritto.

I casi di contagio (debitamente certificato) dell’iscritto.

I casi di forte riduzione del reddito.

Bandi

I contributi verranno assegnati tramite bandi quadrimestrali, secondo una graduatoria di reddito dal più basso al più alto. Le richieste che non risulteranno beneficiarie dell’erogazione, perché fuori graduatoria rispetto al budget, concorreranno d’ufficio ai bandi successivi.

Di seguito i budget a disposizione:

2.105.000 euro (1° quadrimestre).

2.105.000 euro (2° quadrimestre).

4.210.000 euro (3° quadrimestre).

I bandi sono di ammontare crescente per poter assicurare trattamenti simili fra i primi e gli ultimi iscritti danneggiati, considerato che l’epidemia Covid-19 è tuttora in corso e che essa si evolve nel tempo.

Graduatorie

Entro 5 giorni lavorativi dalla scadenza di ciascun bando la Fondazione redigerà la graduatoria provvisoria, disponibile nell’area riservata inEnasarco, e quindi quella definitiva.

Gli iscritti riceveranno, quindi, una comunicazione sull’esito della loro domanda.

Le informazioni sono tratte dalla guida e comunicato stampa della stessa Fondazione Enasarco

Vincenzo D’Andò

dal Diario Quotidiano pubblicato su CommercialistaTelematico

Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it