Come si fa il ravvedimento operoso per tardivo versamento IVA? Risposta al volo

Non ho potuto versare l’Iva relativa al II trimestre 2019, in scadenza il 20/8/2019. Come devo fare per sanare l’infrazione? Come si calcola il ravvedimento operoso? Ecco la Risposta.

 

Domanda: Come si calcola il ravvedimento operoso sull’IVA?

 

 

Risposta al volo: ravvedimento e versamento IVA omessa entro i 90 gg

risposte ai dubbi fiscali di commercialista telematico

 

Data la scadenza del 20/08/2019, per sanare l’infrazione è necessario provvedere al pagamento dell’imposta il prima possibile, ad esempio entro il 18/11/2019, ossia entro il novantesimo giorno dalla originaria scadenza.

Versando entro tale data la sola imposta, infatti, la sanzione applicabile (e ravvedibile) sarà quella del 15% e non quella del 30%.

Una volta effettuato l’adempimento omesso (ossia il versamento dell’imposta), si potrà versare, anche con “più calma” anche la sanzione (ridotta) e gli interessi.

La sanzione da versare sarà ridotta a:

  • 1/9 del 15%, (1,667%) se pagata entro la stessa data del 18/11/2019;
     
  • 1/8 del 15%, (1,875%) se pagata entro il 30/04/2020 (ovverosia termine per la presentazione della dichiarazione dell’anno in cui è stata commessa l’infrazione)

 

Risposta al volo a cura di Danilo Sciuto

Venerdì 8 Novembre 2019

 

 

Risposte al volo di Commercialista Telematico

Le “risposte al volo” del Commercialista Telematico nascono dal nostro forum e dal nostro gruppo Facebook “Commercialista Telematico: la Comunità”: sono risposte veloci e pratiche ai dubbi dei nostri lettori.

Chiedi una risposta al tuo quesito

Se qualcosa continua a non essere chiaro, su questo ed altri argomenti, il team di Commercialista Telematico è a Tua disposizione: richiedi un preventivo per la risposta ai tuoi quesiti e contatta i nostri esperti cliccando qui >

Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it