Ticket NASpI: quanto costa licenziare nel 2019

di Antonella Madia

Pubblicato il 25 marzo 2019

È da poco in vigore il nuovo importo fissato per il Ticket NASpI, ossia il contributo che i datori di lavoro devono pagare in caso di licenziamento del lavoratore. Dall’anno 2019 sono entrati a regime i nuovi importi, i quali sono aumentati rispetto all’anno precedente. Vediamoli nel dettaglio

Ticket NASpI: quanto costa licenziare nel 2019È da poco in vigore il nuovo importo fissato per il Ticket NASpI, ossia il contributo che i datori di lavoro devono pagare in caso di licenziamento del lavoratore. Dall’anno 2019 sono entrati a regime i nuovi importi, i quali sono aumentati rispetto all’anno precedente. Vediamoli nel dettaglio.

Ticket NASpI

Il ticket NASpI è stato introdotto dall’articolo 2, comma 31, della Legge n. 92/2012, nella versione modificata dall’articolo 1, comma 250, della Legge n. 228/2012, prevedendo – a carico del datore di lavoro un contributo per ogni interruzione di rapporto di lavoro a tempo indeterminato per le causali che, indipendentemente dal requisito contributivo,danno diritto alla NASpI, per un valore pari al 41% (che raddoppia all’82% in caso di licenziamenti collettivi) del trattamento mensile iniziale di NASpI per ogni 12 mesi di anzianità aziendale negli ultimi tre anni.

Gli importi maggiorati entrano definitivamente a regime a partire dallo scorso 18 marzo, in quanto entro ta