Associazioni sportive dilettantistiche: fusione per incorporazione e trasferimento del titolo sportivo

La fusione consiste nell’unificazione di due o più società od enti in un’unica società o in un unico ente. Gli effetti giuridici della fusione sono l’estinzione delle società incorporate o fuse (associata alla nascita di una nuova società nel caso di fusione per unione) e il trasferimento alla società incorporante o alla società risultante dalla fusione dell’intero patrimonio e della totalità dei rapporti giuridici delle società incorporate o fuse.

Il codice civile individua due tipi di fusione: la fusione in senso stretto e la fusione per incorporazione.
Si ha fusione in senso stretto quando, a seguito dell’unificazione di due o più società, si crea una società di nuova costituzione.

Esempio:

la società “A” e la società “B” a seguito della fusione creano la società “C”. La fusione per unione comporta l’estinzione delle società preesistenti e la nuova società creata acquisisce i patrimoni e subentra nella titolarità di tutti i rapporti delle altre società interessate alla fusione.

Si ha fusione per incorporazione quando una o più società sono incorporate in una società preesistente. Nella fusione per incorporazione una società resta in vita (incorporante), mentre tutte le altre società coinvolte nella fusione si estinguono (incorporati). La società continuerà ad esistere sia sotto il profilo di diritto che sotto il profilo fiscale.

Esempio:

esistono due società A e B per effetto  della fusione per incorporazione la società  “A”incorpora la società “B”. Nel caso di fusione per incorporazione il patrimonio della società incorporata si trasferisce alla società incorporante che subentra in tutte le obbligazioni della società incorporata.

E’ possibile realizzare la fusione anche tra associazioni sportive dilettantistiche. Lo strumento della fusione consente di dare risposta a necessità pratiche sempre più frequenti tra le associazioni ma è necessaria un’attenta analisi, in assenza di un’apposita disciplina, per consentire un adeguamento delle disposizioni normative dettate per le società per le fasi  del procedimento e  per le formalità pubblicitarie.

L’ammissibilità dell’applicazione analogica della disciplina della fusione prevista in materia di società comporta certamente il rispetto della redazione dei documenti necessari  dove assume un ruolo essenziale la redazione del progetto di fusione.

La fusione per incorporazione non determina l’estinzione della società incorporata.

“Ai sensi del nuovo art. 2050-bis c.c. la fusione tra società non determina, nelle ipotesi di fusione per incorporazione, l’estinzione della società incorporata, né crea un nuovo soggetto di diritto nell’ipotesi di fusione paritaria, ma attua l’unificazione mediante l’integrazione reciproca delle società partecipanti alla fusione, risolvendosi in una vicenda meramente evolutivo-modificativa dello stesso soggetto giuridico, che conserva la propria identità pur in un nuovo assetto organizzativo.” (Corte di Cassazione, Sezione 2 civile Sentenza 27 aprile 2016, n. 8430)

Per quanto attiene le obbligazioni e le responsabilità non esistendo una normativa specifica sui debiti delle Associazioni sportive dilettantistiche  si rende  pertanto applicabile, per analogia, l’art. 2504-bis del codice civile.

La fusione attuata mediante costituzione di una nuova associazione ovvero mediante incorporazione in un’associazione non libera dalla responsabilità per le obbligazioni delle rispettive associazioni partecipanti alla fusione. Questo significa che tutti i debiti, compresi quelli con il Fisco passano all’incorporante, che non può disconoscere i debiti precedenti dell’incorporata.

Non può respingere i debiti dell’incorporata neppure un nuovo soggetto con un nuovo codice fiscale/partita iva che abbia rilevato soltanto il titolo sportivo perché in questo modo eluderebbe l’assolvimento delle obbligazioni che già fanno capo…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it