Esenzione IMU – ICI per gli enti religiosi

di Davide Di Giacomo

Pubblicato il 16 dicembre 2017

l’esenzione dall’imposta spetta all’ente religioso solo se l’attività svolta nell’immobile è esclusivamente attività di religione o di culto - si tratta di fattispecie discussa anche ai fini IMU (la cui scadenza è fissata a lunedì 18 dicembre)

L’esenzione IMU - ICI per gli enti religiosi spetta solo se l’attività svolta nell’immobile è esclusivamente attività di religione o di culto.

Il principio è contenuto nella recente sent, n. 119/2017 dep. il 29/8 u.s. della CTP di Rieti da cui emerge  che l’agevolazione prevista dall’art. 7 del d Lgs n. 504/92 non spetta per la mera natura di ente ecclesiastico civilmente riconosciuto attribuibile al soggetto proprietario del bene (cfr. anche CTP Rieti n.ri 120/2017 e 121/2017)..

Normativa

L’art. 7 del D.Lgs. n. 504/1992 stabilisce che sono esenti dall’imposta gli immobili utilizzati dai soggetti di cui all’art. 73, co. 1, lett. c), Dpr n . 917/86 (enti pubblici e privati diversi dalle società; i trust che non hanno per oggetto attività commerciali nonché organismi di investimento