La tassazione del compenso amministratore in ambito internazionale

di Ennio Vial

Pubblicato il 11 novembre 2017

dedichiamo un intervento di sette pagine al complesso caso di società amministrata da soggetto straniero: il problema della residenza fiscale; la società italiana amministrata da soggetto estero; la società estera amministrata da contribuente italiano; i profili previdenziali del compenso ad amministratore straniero...

Commercialista Telematico | Software fiscali, ebook di approfondimento, formulari e videoconferenze accreditate1. Il concetto di residente

In tema di residenza fiscale delle persone fisiche, la norma di riferimento è l’articolo 2 del Tuir. In particolare, il citato articolo, dopo aver stabilito al comma 1 che soggetti passivi dell’imposta sono le persone fisiche, residenti e non residenti nel territorio dello Stato, dispone al successivo comma 2 che ai fini delle imposte sui redditi si considerano residenti le persone che per la maggior parte del periodo d’imposta sono iscritte nelle anagrafi della popolazione residente o hanno, nel territorio dello Stato, il domicilio o la residenza ai sensi del Codice civile.

La norma in commento qualifica un soggetto come residente in Italia quando lo stesso, per la maggior parte del periodo di imposta, è in possesso di uno dei seguenti requisiti:

1. iscrizione alle liste anagrafiche della popolazione residente - (per i riferimenti AIRE clicca qui);