Controlli formali: ecco come funzionerà la sospensione dei termini

di Gianfranco Antico

Pubblicato il 6 dicembre 2016

con un atto di buon senso il recente Decreto fiscale di accompagnamento alla Legge di Bilancio 2017 propone una sospensione feriale dei termini nel mese di agosto, anche per i contribuenti che hanno ricevuto una comunicazione di controllo formale: in particolare sono sospesi i pagamenti ed i termini di risposta nel periodo 1 agosto - 4 settembre

comm.tel-leggi.bilancio-2Introdotta la sospensione, dall’1 agosto al 4 settembre, dei termini di 30 giorni previsti per il pagamento delle somme dovute, rispettivamente, a seguito dei controlli automatici, dei controlli formali e della liquidazione delle imposte sui redditi assoggettati a tassazione separata.

Sono queste le prime conclusioni che si traggono dalla lettura del D.L. n. 193/2016 art. 7-quater,. 17, inserito in sede di conversione in legge n. 225 dell’1 dicembre 2016.

La norma

Sono sospesi dal 1° agosto al 4 settembre i termini di trenta giorni previsti dagli articoli 2, comma 2, e 3, comma 1, del decreto legislativo 18 dicembre 1997, n. 462, e dall'articolo 1, comma 412, della legge 30 dicembre 2004, n. 311, per il pagamento delle somme dovute, rispettivamente, a seguito dei controlli automatici effettuati ai sensi degli articoli 36-bis del decreto del Presidente della Repubblica 29 settembre 1973, n. 600, e 54-bis del decreto del Presidente della Repubblica 29 settembre 1972, n. 633, e a seguito dei controlli formali effettuati ai sensi dell'articolo 36-ter del citato decreto del Presidente della Repubblica n. 600 del 1973 e della liquidazione delle imposte sui redditi assoggettati a tassazione separata”.

Brevi riflessioni

Attraverso l’art. 36-bis del D.P.R. n. 600/73 e l’art. 54-bis, del D.P.R. n. 633/72, è permesso al Fisco di procedere alla liquidazione delle imposte, dei contributi, dei premi e dei rimborsi dovuti in base alle dichiarazioni.

Infatti, avvalendosi di procedure automatizzate, l'Amministrazione finanziaria procede, entro l'inizio del periodo di presentazione delle dichiarazioni relative all'anno successivo, alla liquidazione delle imposte, dei contributi e dei premi dovuti, nonché dei rimborsi spettanti in base a