I nuovi termini per presentare l’integrativa a favore

di Gianfranco Antico

Pubblicato il 30 novembre 2016

analisi delle nuove tempistiche (più favorevoli al contribuente) che permettono di presentare la dichiarazione integrativa a favore anche dopo che si è presentata la dichiarazione per il periodo d'imposta successivo

cronometroL’art. 5, del D.L. n. 193 del 22 ottobre 2016, in vigore dal 24 ottobre 2016, titolato “Dichiarazione integrativa a favore”, ha sostituito nell’art. 2, del D.P.R. n. 322/98, i commi 8 e 8-bis.

La novella normativa prevede che, salva l'applicazione delle sanzioni e ferma restando l'applicazione dell'art.13 del D.Lgs.n.472/97, le dichiarazioni dei redditi, dell'Irap e dei sostituti d'imposta possono essere integrate per correggere errori od omissioni, compresi quelli che abbiano determinato l'indicazione di un maggiore o di un minore reddito o, comunque, di un maggiore o di un minore debito d'imposta ovvero di un maggiore o di un minore credito, mediante successiva dichiarazione da presentare non oltre i termini stabiliti dall'art.43 del D.P.R. n.600/73.

L'eventuale credito derivante dal minor debito o dal maggiore credito risultante dalle dichiarazioni integrative può essere utilizzato in compensazione ai sensi dell'art.17 del D.Lgs. n. 241/97.

Nel caso in cui la dichiarazione oggetto di integrazione a favore sia presentata oltre il termine prescritto per la presentazione della dichiarazione relativa al periodo di imposta successivo, il credito può essere utilizzato in compensazione per il pagamento di debiti maturati a partire dal periodo d'imposta successivo a quello in cui è stata presentata la dichiarazione integrativa.

Nella dichiarazione relativa al periodo d'imposta in cui è presentata la dichiarazione integrativa è indicato il credito derivante dal minor debito o dal maggiore credito risultante dalla dichiarazione integrativa nonchè l'ammontare eventualmente già utilizzato in compensazione.

Ai fini Iva, il nuovo comma 6-bis dell’articolo 8 introduce la possibilità di integrare la dichiarazione, anche in s