Gli effetti del giudicato vincolano il curatore

La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 8557 del 29.4.2016, ha chiarito quali sono, anche dopo la fine dell’incarico, i possibili effetti del giudicato nei confronti del curatore.
Nel caso di specie la controversia concerneva l’impugnazione di un’ingiunzione fiscale, con la quale il Comune, in relazione alla definitività di atti d’accertamento per omessa dichiarazione ICI e omesso pagamento della relativa tassa, intimava l’adempimento del dovuto al curatore di una procedura fallimentare, che si era già conclusa con concordato fallimentare.
L’intimato si difendeva evidenziando come il Comune avrebbe dovuto in realtà rivolgere le proprie pretese fiscali al legale rappresentante della società tornata in bonis e non al curatore, che, già al momento della notifica degli originari atti d’accertamento, era cessato dalla carica.
La Commissione Tributaria Provinciale accoglieva il …

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in alto a destra. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it