La confisca non opera per la parte che il contribuente si impegna a versare all'Erario anche in presenza di sequestro

L’art. 10, del D.Lgs.n.158/2015, ha inserito l’art.12-bis nell’ambito del D.Lgs. n. 74/2000, creando la confisca fiscale (atteso, fra l’altro, che l’art. 14, del D.Lgs. n. 158/2015 ha abrogato il comma 143, dell’articolo 1, della legge 24 dicembre 2007, n. 2441).
L’istituto della confisca per equivalente (o di valore) del profitto del reato, di cui all’art. 322-ter, c. 2, c.p., originariamente introdotto dall’art. 31, della legge 29 settembre 2000, n. 300 per il solo delitto di cui all’art. 321, c.p., è stato progressivamente esteso anche ad altri reati e, dell’art. 1, c. 143, della legge 24 dicembre 2007, n. 244, anche ai delitti di cui al d.lgs. n. 74 del 2000.
Nel caso di condanna o di applicazione della pena su richiesta delle parti a norma dell’art. 444 C.p.p. per uno dei delitti previsti dal D.Lgs. n. 74/2000 (facendovi così rientrare anche il reato di occultamento o…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in alto a destra. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it