L’Erasmus per giovani imprenditori

L’Erasmus per Giovani Imprenditori è un programma avviato dall’Unione europea nel 2009.

Il suo obiettivo generale è quello di garantire il trasferimento di conoscenze e di esperienze tra imprenditori europei per aumentare il numero di start-up di successo e migliorare gli scambi transfrontalieri in Europa

Erasmus per Giovani Imprenditori è un progetto promosso dalla Commissione Europea, Direzione Generale Imprese e Industria.

Il Programma mira ad aiutare i nuovi imprenditori ad acquisire le competenze necessarie per gestire una piccola o media impresa (PMI) attraverso un’esperienza di collaborazione con un imprenditore affermato all’interno di un’azienda già avviata in un altro paese dell’UE per un periodo che va 1 a 6 mesi. Ciò, nelle intenzioni del programma, contribuisce a migliorare il know-how del giovane imprenditore e favorisce i trasferimenti transfrontalieri di conoscenze e di esperienze tra imprenditori.

Gli obiettivi specifici del programma sono:

  • Fornire una formazione “on-the-job” per i nuovi imprenditori nelle PMI avviate in altri paesi dell’UE, al fine di facilitare un buon inizio e lo sviluppo delle loro idee di business;

  • Promuovere gli scambi di esperienze e di informazioni tra gli imprenditori, in particolar modo uno scambio di idee sugli ostacoli e sulle sfide da affrontare per avviare e sviluppare le proprie imprese;

  • Migliorare l’accesso al mercato e identificare potenziali partner aventi sede in altri paesi dell’Unione europea;

  • Creare una rete tra gli imprenditori provenienti da vari paesi europei per beneficiare al meglio delle conoscenze e delle esperienze di ognuno di loro.

I benefici del programma:

  • Offre ai nuovi imprenditori la possibilità di imparare da un imprenditore già affermato che gestisce una piccola o media impresa in un altro paese dell’UE;

  • Favorisce lo scambio di esperienze tra nuovi imprenditori e imprenditori affermati;

  • Facilita l’accesso a nuovi mercati e la ricerca di potenziali partner commerciali;

  • Rafforza i network di imprenditori e PMI;

  • Permette a imprenditori affermati di sviluppare nuove relazioni commerciali e scoprire opportunità di mercato in un altro paese UE.

Per poter partecipare, la start-up deve:

  • aver costituito un’impresa nell’arco degli ultimi 3 anni.

  • Risiedere stabilmente in un in uno dei paesi partecipanti al programma;

  • avere un’idea o un progetto imprenditoriale concreto, riportato in un progetto d’impresa;

  • essere disposto a dedicare la tua motivazione e il tuo impegno alla collaborazione con un imprenditore esperto di un altro paese partecipante;

  • essere pronto a contribuire allo sviluppo dell’attività dell’imprenditore ospitante mettendo a sua disposizione le tue competenze e le tue abilità;

  • essere disposto ad aggiungere i fondi necessari a complementare il finanziamento offerto dal programma per coprire i costi del tuo soggiorno all’estero.

L’ impresa o attività può operare in qualsiasi settore e non ci sono limiti di età.

Il sostegno finanziario fornito ai nuovi imprenditori contribuisce a coprire i costi di viaggio e di soggiorno. La sovvenzione viene pagata dal “centro di contatto locale”, scelto dal beneficiario stesso (che ne specifica l’identità nella propria candidatura on-line). Il nuovo imprenditore e il suo centro di contatto locale firmano un accordo che definisce l’importo del finanziamento assegnato per il soggiorno all’estero e le modalità pratiche di pagamento (ad es. versamento parziale all’inizio dello scambio, pagamento mensile, ecc.). L’aiuto finanziario è calcolato su base mensile e riflette il costo della vita del paese di destinazione.

Gli imprenditori già affermati o i titolari di una piccola impresa posso chiedere di accogliere un giovane imprenditore.

Gli imprenditori ospitanti devono essere imprenditori di successo ed esperti (titolari di una micro o piccola impresa oppure essere una persona direttamente coinvolta nell’attività imprenditoriale come membro del consiglio di amministrazione di una PMI), secondo quelle che sono le definizione UE di microimpresa e di impresa di piccole o medie dimensioni. Sono imprenditori che vogliono condividere la loro esperienza imprenditoriale e beneficiare del contributo concreto che un neo-imprenditore proveniente da un altro Paese può offrire per il loro business. Gli imprenditori ospitanti devono impegnarsi a lavorare con il neo-imprenditore ospitato per sviluppare le sue capacità imprenditoriali e aumentare il suo know-how.

I neo-imprenditori e i professionisti già affermati che desiderano partecipare al programma di scambio per imprenditori possono fare domanda usando lo strumento di iscrizione on-line. I candidati dovranno indicare un centro di contatto locale, scelto, di regola, tra quelli attivi nel loro paese di residenza. Il ruolo del centro sarà quello di guida e interlocutore di riferimento per tutto il processo.

Se la domanda verrà accettata, l’imprenditore potrà accedere al catalogo on-line in cui sono raccolte tutte le candidature, per individuare con l’aiuto del suo centro di contatto locale un partner idoneo.

In base alla definizione europea di “piccola e media impresa” il programma è aperto anche ai liberi professionisti sia come “start-up” che come “azienda ospitante”.

11 gennaio 2016

Maurizio Corvino


Partecipa alla discussione sul forum.