Leasing prima casa: agevolazione fiscali e valutazioni sulla convenienza

Pubblicato il 19 gennaio 2016

la Legge di stabilità 2016 prevede la possibilità di acquistare la prima casa in leasing con interessanti benefici fiscali: vediamo come funziona e quando conviene

primacasa_immagineLa legge di stabilità del 2016 (Legge 28 dicembre 2015, n. 208) prevede la possibilità di ottenere la disponibilità della prima casa in base ad un contratto di locazione finanziaria. In alcuni casi, in presenza di determinate condizioni, sono riservate al locatario specifiche agevolazioni fiscali.

Nei casi in cui il locatario abbia un’età inferiore a 35 anni e possieda un reddito complessivo non superiore a 55.000 euro, sarà possibile considerare in detrazione un importo pari al 19% di 8.000 euro dei canoni di locazione finanziaria. All’atto del riscatto la detrazione potrà essere calcolata in misura pari al 19% della somma pagata, fino ad un massimo di 20.000 euro.

Per i soggetti che all’atto della sottoscrizione del contratto hanno raggiunto i 35 anni di età le detrazioni si dimezzano. Gli importi su cui applicare la percentuale del 19 per cento si riducono, rispettivamente, a 4.000 e 10.000 euro.

In pratica si tratta di un normale contratto di locazione finanziaria, più “agevolato” sotto il profilo fiscale, in base al quale la banca (o la società di leasing) acquista un’abitazione su indicazione del potenziale utilizzatore il quale si obbliga al pagamento di un canone. Al termine del contratto l’utilizzatore può esercitare l’opzione per l’acquisto della proprietà dell’abitazione oggetto del contratto di leasing.

Il leg