Revisione del sistema sanzionatorio: il principio del favor rei porterà a coltivare il contenzioso allo scopo di beneficiare della riduzione delle sanzioni?

di Nicola Forte

Pubblicato il 11 settembre 2015

l'introduzione del nuovo sistema sanzionatorio tributario potrebbe creare una situazione paradossale: i contribuenti potrebbero avere interesse a coltivare il contenzioso sugli atti ricevuti, per poter usufruire delle sanzioni ridotte previste dal 2017

 

I contribuenti potrebbero avere interesse a coltivare il contenzioso per gli atti ricevuti. Ciò a seguito dell’entrata in vigore “differita”, dal 1 gennaio 2017, delle nuove disposizioni che hanno per oggetto la revisione delle sanzioni amministrative in attuazione della delega fiscale. L’impugnativa di un atto potrebbe essere effettuata al solo scopo di ottenere l’applicazione della minore sanzione relativa alla violazione commessa laddove il Decreto legislativo approvato dal Governo preveda una riduzione delle relative penalità.

La possibilità di effettuare questa scelta trova fondamento nell’applicazione del principio del favor rei in quanto, al verificarsi di determinati presupposti, si applicheranno alle violazioni commesse precedentemente al 1 gennaio 2017 le “nuove” e minori penalità.

 

Il Provvedimento approvato dal Governo, il cui testo è stato ora trasmesso alle Commissioni parlamentari comp