Regime forfettario dal 2015: requisiti, agevolazioni e differenze con il “vecchio” regime dei minimi

L’art. 9, del disegno di Legge di Stabilità 2015, prevede l’introduzione di un nuovo regime agevolato a decorrere dal 1° gennaio 2015.
Tale regime, c.d. “forfetario”, abroga le seguenti disposizioni:
– art. 13 della Legge 23 dicembre 2000, n. 388 (“Regime fiscale agevolato per le nuove iniziative imprenditoriali e di lavoro autonomo”);
– art. 27 del decreto legge 6 luglio 2011, n. 98, convertito, con modificazioni, dalla legge 15 luglio 2011, n. 111 (“Regime fiscale di vantaggio per l’imprenditoria giovanile e lavoratori in mobilità”);
– art. 1, commi da 96 a 115 e comma 117, della legge 24 dicembre 2007, n. 244 (contribuenti minimi)…
vedi approfondimento….
 
Abbiamo a disposizione un sofware per la simualazione della convenienza del nuovo regime dei minimi, clicca qui…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it