La disciplina civilistica delle spese di sponsorizzazione ed il relativo trattamento contabile

di Sandro Cerato - Il Caso del Giorno

Pubblicato il 28 agosto 2014

un caso abbastanza ricorrente è quello delle sponsorizzazioni a favore delle Associazioni Sportive Dilettantistiche le quali, a fronte di un corrispettivo, appongono sulle divise degli atleti il marchio o il logo di uno sponsor...

Nell’ambito delle spese tese alla promozione dell’immagine di un’impresa si annoverano, oltre alle consuete spese di rappresentanza, anche le spese di pubblicità e propaganda le quali rappresentano dei costi che, pur non essendo imputabili in modo diretto ai ricavi, sono comunque sostenuti allo scopo di incrementare i volumi di vendita di un determinato prodotto o servizio. Nel novero delle spese di pubblicità rientrano, altresì, le spese sostenute nell’ambito di un contratto di sponsorizzazione che, come noto, rappresenta un accordo con cui un'impresa si impegna a corrispondere un compenso, in denaro, beni o servizi, ad un altro soggetto, in cambio della pubblicizzazione del proprio marchio o prodotto. Un caso abbastanza ricorrente è quel