Tutte le novità sul bonus mobili

di Sandro Cerato - Il Caso del Giorno

Pubblicato il 6 giugno 2014

con l'approvazione del "Piano Casa" sono entrate a regime tutte le novità sul bonus per acquisto mobili: attenzione, l’ammontare massimo di spesa agevolabile non potrà mai superare l’importo di € 10.000,00

Finalmente, con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale della legge di conversione del DL 47/2014 (meglio noto come “piano casa”), le spese sostenute per l’arredo dell’immobile oggetto di significativi interventi di recupero torneranno completamente sganciate dall’ammontare degli oneri sostenuti per la ristrutturazione del bene. In sede di conversione in Legge del suddette decreto è stato eliminato, infatti, il limite previsto dall’ultima legge di stabilità in base al quale, per fruire del “bonus arredi”, la spesa per mobili e grandi elettrodomestici non avrebbe potuto eccedere quella per i lavori di ristrutturazione. Pertanto, la detrazione in argomento, pari al 50% delle spese sostenute per l’acquisto di determinati beni mobili e di grandi elettrodomestici, continuerà, anche per tutto il corrente periodo d’imposta, ad essere calcolata soltanto su una spesa massima di € 10.000, non essendo previsto alcun altro limite.

Recentemente, l’Agenzia delle Entrate (C.M. 11 del 21.05.2014) nell’