Rimborso trimestrale dell’IVA a credito: attenzione alla scadenza di fine mese!

di Sandro Cerato - Il Caso del Giorno

Pubblicato il 14 aprile 2014

entro il 30 aprile può essere richiesto a rimborso il credito IVA del primo trimestre 2014; la presentazione dell’istanza di rimborso trimestrale assume carattere irrevocabile

L’articolo 38-bis, comma 2, del DPR 633/72 prevede che il contribuente possa ottenere il rimborso del credito iva, in relazione a periodi inferiori all'anno, prestando le garanzie indicate, ove il credito maturato sia superiore ad € 2.582,28. In alternativa al rimborso, i contribuenti interessati possono utilizzare il credito trimestrale in compensazione orizzontale (con altri tributi e contributi), utilizzando l’apposito modello F24 e senza la prestazione di alcuna garanzia.

La richiesta di rimborso o di compensazione dell’eccedenza detraibile deve essere effettuata presentando l’apposito modello TR, recentemente approvato col provvedimento direttoriale n. 43436 del 26 marzo 2014, esclusivamente per via telematica direttamente dal contribuente, oppure per il tramite di intermediari abilitati.

 

Il modello TR deve essere presentato entro l’ultimo giorno del mese successivo al trimestre di riferimento: se la scadenza è di sabato o un giorno festivo, il termine ultimo di presentazione è prorog