Obbligo di comunicazione telematica delle operazioni di importo pari o superiore ad € 3.000

Aspetti generali
Il provvedimento dell’Agenzia delle Entrate 2.8.2013 n. 94908, ha regolato le modalità di effettuazione della comunicazione di cui all’art. 21 del D.L. n. 78/2010 («spesometro» o «elenco clienti / fornitori»), prevedendone la trasmissione in forma analitica e in forma aggregata.
L’opzione si esercita mediante uno specifico modello ed è vincolante per l’intero contenuto della comunicazione.
Le caratteristiche di tale comunicazione e le relative procedure vengono di seguito esaminate, previa ricostruzione della normativa di riferimento.
 
Lo spesometro e la reintroduzione degli elenchi clienti-fornitori
Secondo le previsioni dell’art. 21, D.L. n. 78/2010, tutti i soggetti passivi IVA erano tenuti a comunicare all’Agenzia delle Entrate le cessioni di beni e le prestazioni di servizi rese e ricevute, per le quali i …

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in alto a destra. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it