La cessione d’azienda e il subentro nei locali detenuti in locazione dal cedente

di Sandro Cerato - Il Caso del Giorno

Pubblicato il 29 agosto 2013

nel caso di cessione aziendale è prevista una particolare disciplina: è riconosciuta al cedente la possibilità di cedere, unitamente all’azienda, la titolarità del contratto di locazione anche senza il consenso del locatore, tuttavia questi può opporsi al subentro del cessionario

L'operazione di cessione d'azienda comporta il trasferimento della proprietà di un'azienda (rappresentato da un complesso di beni e di risorse organizzati al fine dell'esercizio dell'impresa), contro un corrispettivo in denaro. L'azienda comprende beni materiali e beni immateriali, ivi compresi anche i rapporti giuridici a essa riconducibili: “se non è pattuito diversamente l’acquirente dell’azienda subentra nei contratti stipulati per l’esercizio dell’azienda stessa che non abbiano carattere personale” (art. 2558, co.1 c.c.).

In buona sostanza, nel silenzio delle parti, il cessionario subentra in tutti i rapporti giuridici in essere relativi all’azienda ceduta, ad eccezione dei contratti di natura personale legati alla figura dell’imprenditore; si tratta di quei