IMU: se si versa in ritardo? ...e gli enti non commeciali?

Scaduto il termine ordinario (17.06.2013, poiché il giorno 16 cadeva di domenica) per pagare l’Imu, inizia adesso il periodo utile per potere avvalersi della disciplina del cd. ravvedimento operoso.
L’ente non commerciale può, infatti, evitare l’applicazione della pesante sanzione tributaria del 30% dell’imposta dovuta in caso di omesso, parziale, tardivo versamento dell’imposta.
La condizione per potersi avvalere del suddetto ravvedimento operoso è quella che la violazione non sia già stata constatata, come nel caso dell’avvenuta ricezione di lettere di convocazione, richieste di documentazione, verifiche, o qualsiasi diversa attività di accertamento in materia di Imu, relativa all’anno d’imposta (nel caso di specie, il 2013).
Il calcolo del ravvedimento operoso
Il cd. ravvedimento “sprint&rdquo…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in alto a destra. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it