Compensazioni IVA: attenzione ai nuovi limiti

di Sandro Cerato - Il Caso del Giorno

Pubblicato il 21 gennaio 2013

ricordiamo a tutti i nostri lettori che dal 2013 sono stati ridotti i limiti per la compensazione dei crediti Iva in F24: il nuovo limite per la compensazione libera è di soli € 5.000

Dal 1 gennaio 2013, è possibile procedere con la compensazione (con altri tributi e contributi) del credito Iva annuale maturato nel 2012, prestando però adeguata attenzione alle regole previste in materia.

Infatti, fino al giorno sedici del mese successivo a quello di presentazione della dichiarazione annuale IVA, il contribuente può compensare liberamente detto credito purché la somma utilizzata in compensazione non ecceda la nuova soglia (introdotta dal DL 16/2012) di € 5.000,00.

E’ bene precisare che, il limite compensabile di € 5.000,00 - che non comprende i crediti IVA (o parte di essi) che vengono utilizzati in compensazione “interna” con altri versamenti IVA - deve essere riferito all’anno di maturazione del credito IVA e non all’anno solare di utilizzo in compensazione e deve essere calcolato distintamente per ciascuna tipologia di credito IVA (annuale o trimestrale), anche se i crediti sono relativi alla medesima annualità.

Peraltro, ai fini del calcolo del limite di € 5.000,00, occorre tenere distinto il credito IVA annuale mat