Il nuovo tirocinio professionale

di Sandro Cerato - Il Caso del Giorno

Pubblicato il 29 novembre 2012

un riassunto delle regole che normano il tirocinio professionale dopo le novità del 2012, con particolare attenzione al tirocinio svolto durante gli studi universitari

L’Art. 6 del D.P.R. n. 137 del 7 agosto 2012, pubblicato in gazzetta ufficiale in data 14 agosto 2012 ed in vigore dal giorno successivo, disciplina la materia del tirocinio professionalizzante per l’accesso alle professioni ordinicistiche, contenuta nell’articolo 3, c. 5, lett. c, del D.L. 13 agosto 2011, n. 138; disposizione quest’ultima modificata dall’articolo 33, co. 2, del D.L. 6 dicembre 2011, n. 201 e dall’art. 9, co. 6, del D.L. 24 gennaio 2012, n. 1. Al termine di questo duplice intervento legislativo è stato disposto, tra l’altro, che la durata massima del tirocinio formativo non può eccedere i 18 mesi (in luogo dei 36 mesi precedenti). Sul punto, vale la pena precisare che il Consiglio di Stato ha riconosciuto, anche ai tirocini in corso alla data del 24 gennaio 2012 (data di entrata in vigore della disposizione che ha ridotto da tre anni a diciotto mesi la durata massima del tirocinio), l’applicabilità del nuovo limite di durata della pratica professionale.