Sito Web aziendale: è necessario indicare il numero di partita IVA della Società


Gran parte dei contribuenti la disattendono, ma e’ da qualche tempo in vigore una disposizione che obbliga i soggetti IVA a indicare la partita IVA nel proprio sito Web aziendale.

Infatti, stante quanto previsto dal comma 1 dell’art.35 del DPR 633/72 -nella formulazione introdotta dall’art.2, del DPR 5 ottobre 2001, n.404 – il codice di partita IVA deve essere indicato “nella home-page dell’eventuale sito web e in ogni altro documento ove richiesto”.

La disposizione e’ entrata in vigore dal 1° dicembre 2001; e’ bene dunque contattare il proprio provider affinché venga indicato il codice di partita IVA nell’home page del sito aziendale.

Si e’ dell’avviso che l’aggiornamento dell’Home Page del sito Web prima della constatazione da parte dell’Amministrazione finanziaria sia sufficiente a regolarizzare la posizione del contribuente, senza applicazione di sanzioni, in quanto la violazione commessa non incide sulla determinazione della base imponibile, dell’imposta e sul versamento del tributo (art.6, comma 5-bis, del DPR 472/97).

Va tenuto presente che la mancata regolarizzazione e’ perseguibile con la sanzione amministrativa variabile da 258,23 Euro a 2.065,83 Euro, trattandosi di violazione agli obblighi di comunicazione prescritti da legge tributaria (art.11, comma 1, lettera a), del DPR 472/97).


settembre 2004


a cura di: Dott. Giovanni Mocci



Partecipa alla discussione sul forum.