Superbonus: è tempo del 90%

di Angelo Facchini

Pubblicato il 9 gennaio 2023

I bonus edilizi si rinnovano. Per il 2023 il superbonus è ridotto, il bonus facciate è cancellato, aumenta il bonus mobili e sono confermati sia il bonus destinato all'eliminazione delle barriere architettoniche sia lo sgravio per l'acquisto della prima casa per gli under 36. Inoltre, è introdotta la detrazione del 50% dell'Iva pagata sull'acquisto di immobili di nuova costruzione di una classe energetica elevata. Il superbonus per i condomìni scende al 90% (al 70% nel 2024 e al 65% nel 2025) senza però impattare i cantieri già avviati, per i quali l'aliquota rimarrà al 110% a patto che si tratti di lavori in cui è stata presentata una Cila prima dell'entrata in vigore del decreto.