SPID servizi Agenzia delle Entrate: per i commercialisti è un ostacolo

di Angelo Facchini

Pubblicato il 14 dicembre 2020

Lo SPID diventerà obbligatorio per tutti i servizi, anche quelli fiscali, a partire dal prossimo 1° marzo. I commercialisti, attraverso l’ANC (Associazione nazionale commercialisti), hanno espresso le proprie perplessità riguardo l’utilizzo del sistema di accesso ai servizi fiscali. Il legislatore non ha tenuto conto del lavoro svolto dagli intermediari che assistono contribuenti e imprese nell’assolvimento degli obblighi fiscali, e non ha considerato il ritardo che i cittadini e il Paese in generale registrano sul fronte dell’utilizzo delle tecnologie digitali. Secondo l’ANC, l’obbligatorietà dello SPID per i servizi dell’Agenzia delle Entrate è una soluzione sbagliata, sarebbe il caso continuare a mantenere valido anche l’attuale sistema Fiscoline.