Registratore di cassa telematico dal 2020, ma dal 2021 il POS potrebbe fare sua vece

di Angelo Facchini

Pubblicato il 3 dicembre 2019

Dal prossimo 1° gennaio entra in vigore l’obbligo di registratore di cassa telematico, con memorizzazione dei corrispettivi. Un emendamento al decreto fiscale propone di far diventare “fiscali” i pagamenti POS. Esattamente: dal 1° gennaio 2021, l’incasso dei corrispettivi tramite carte di debito e di credito e altre forme di pagamento elettronico che consentono la memorizzazione, l'inalterabilità e la sicurezza dei dati potrebbe assolvere all'obbligo di memorizzazione elettronica e trasmissione telematica all'Agenzia delle entrate dei corrispettivi giornalieri.