Misure di sostegno alle imprese: credito d’imposta per autotrasportatori

di Angelo Facchini

Pubblicato il 20 luglio 2022

Il decreto Aiuti ha previsto un credito d'imposta del 28% della spesa (netto IVA) sostenuta nel primo trimestre 2022 per l'acquisto di gasolio a favore degli autotrasportatori. Sono interessate le imprese aventi sede legale o stabile organizzazione in Italia esercenti l'attività di trasporto merci con veicoli di massa massima complessiva pari o superiore a 7,5 t, iscritte nell'Albo degli autotrasportatori di cose in c/terzi, munite della licenza di esercizio dell'autotrasporto di cose in c/proprio ed iscritte nell'apposito Elenco, in possesso dei requisiti previsti dalla disciplina UE per l'esercizio della professione di trasportatore di merci su strada. Il credito d'imposta è fruibile unicamente in compensazione nel modello F24, ed è cumulabile con altre agevolazioni che abbiano ad oggetto i medesimi costi. Successivamente saranno diramate le modalità attuative.