Flat tax incrementale: versamento nei termini ordinari

L’Agenzia delle entrate, in una FAQ del 14 giugno, ha chiarito che il versamento della flat tax incrementale segue i termini ordinari. In particolare si chiarisce che, la rateazione di cui all’articolo 20 del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, il differimento del versamento entro il trentesimo giorno successivo ai termini previsti (con maggiorazione dello 0,40%), il differimento del versamento al 31 luglio 2024 (senza alcuna maggiorazione), stabilito dall’articolo 37, comma 1, del decreto legislativo 12 febbraio 2024, n. 13, in favore dei soggetti che esercitano attività economiche per le quali sono stati approvati gli ISA e che dichiarano ricavi o compensi di ammontare non superiore al limite stabilito, per ciascun indice, dal relativo decreto di approvazione, sono applicabili anche alla flat tax incrementale.

17 giugno 2024