Esterometro: addio dal 2022

di Angelo Facchini

Pubblicato il 29 novembre 2021

Il prossimo 1° gennaio manderà in pensione l’esterometro, e anche gli acquisti intracomunitari, compresi gli acquisti di beni e servizi soggetti al reverse charge esterno, dovranno essere comunicati all'Agenzia delle entrate tramite SDI. Aggiornate le specifiche tecniche; per le operazioni passive, i tipi di documento che possono essere utilizzati in fase di trasmissione al SDI sono: TD17 integrazione/autofattura per acquisto servizi da soggetti esteri; TD18 integrazione per acquisto intracomunitario di beni; TD19 integrazione/autofattura per acquisto di beni ex art.17, secondo comma, dpr 633/72 (acquisto presso soggetti esteri di beni che si trovano sul territorio nazionale).