Cassazione lavoro: non necessario comunicare i motivi del trasferimento al lavoratore

di Angelo Facchini

Pubblicato il 9 luglio 2021

Secondo quanto prescritto dall’ordinanza di Cassazione n. 19143 del 6 luglio 2021, Il datore di lavoro non è tenuto ad indicare al dipendente le ragioni del suo trasferimento ad altra sede di lavoro. Il provvedimento di trasferimento non è soggetto ad alcun onere di forma.