Bilancio 2020: le scadenze a seguito dell’emergenza

di Angelo Facchini

Pubblicato il 28 aprile 2020

L’emergenza in corso obbliga a rivedere le scadenze di approvazione del bilancio di esercizio 2019. Per prassi, l’approvazione del bilancio di esercizio dovrà essere effettuata entro il 30 aprile dell’anno successivo, in alcuni casi il 30 giugno quando lo statuto preveda un maggior termine. In via del tutto straordinaria, e per effetto dell’emergenza Covid-19, il legislatore ha previsto questi nuovi termini: 30 giugno 2020; 31 luglio 2020. La prima, o unica convocazione assembleare sarà effettuabile, pertanto, entro 180 giorni dalla chiusura dell’esercizio precedente senza dover motivare lo spostamento. Un’eventuale seconda convocazione può essere stabilita, al massimo, il 28 luglio. In tema di sicurezza è permesso effettuare le riunioni assembleari in via telematica, a condizione che i partecipanti siano identificabili e sia garantito il diritto di voto, da esprimere in via elettronica o per corrispondenza.