Agenzia delle entrate: chiarimenti sulla riforma Irpef

di Angelo Facchini

Pubblicato il 21 febbraio 2022

Con la circolare n. 4/E del 18 febbraio 2022, l’Agenzia delle entrate fornisce chiarimenti sulla riforma Irpef perpetuata dalla legge di Bilancio 2022. Con riguardo alle modifiche apportate alle detrazioni ex articolo 13 Tuir da lavoro dipendente e assimilati, da pensione, da lavoro autonomo e altri redditi, e l’inserimento di “correttivi” in aumento nel caso in cui il reddito complessivo rientri in determinate soglie, spiega che tali correttivi vanno corrisposti per intero nel corso dell’anno, senza ragguaglio al periodo di lavoro nell’anno, riconoscendoli sin dal primo periodo di paga del 2022; alla fine dell’anno o in caso di cessazione del rapporto di lavoro, va ricalcolato l’importo effettivamente spettante in relazione all’ammontare della retribuzione complessivamente erogata nel periodo d’imposta.