L’autodichiarazione aiuti di stato e il quadro RS del modello Redditi

di Danilo Sciuto

Pubblicato il 14 novembre 2022

Torniamo sul discusso rapporto fra autocertificazione aiuti di stato ricevuti e compilazione del quadro RS della dichiarazione dei Redditi...

Autodichiarazione aiuti di Stato e quadro RS Modello Redditi: quale rapporto?

autodichiarazione aiuti stato quadro rsIl tema del rapporto tra il modello di autodichiarazione degli aiuti di stato e il quadro RS del modello Redditi è stato oggetto di dibattito fin dalla introduzione dell’adempimento.

Se, in un primo momento, taluna dottrina aveva affermato che la compilazione del quadro RS sostituiva quella dell’autocertificazione, si è anche quasi subito evidenziato come si trattava di una tesi errata, e che piuttosto fosse vera quella opposta, e per di più non in tutti i casi.

Infatti, solo per gli aiuti indicati nel quadro A, dove sono presenti le colonne 5 e 6 è possibile la compilazione con i dati richiesti ai fini dell’RNA e quindi sostituire la compilazione del quadro RS, ma solo con riferimento al modello Redditi 2022.

Poiché però, come noto, l’autocertificazione fa riferimento ad aiuti percepiti non solo nell’esercizio 2021, ma anche in parte dell’anno 2020, si ha che l’effetto sostituivo è limitato al solo modello Redditi 2022.

 

E per il modello redditi 2021?

L’autodichiarazione, in altre parole, non consentirà di correggere gli errori nel quadro RS del modello Redditi 2021.

In caso di errori rilevati nel modello Redditi 2021 sarà necessaria - fatte salve le considerazioni di opportunità in relazione al rapporto costi/beneficio - la presentazione di una dichiarazione integrativa.

Si ricorda che la sanzione edittale per tale infrazione è quella residuale di 250 euro, che quindi, in caso di eventuale ravvedimento per Redditi 2021, sarà ridotta a 1/8 se pagata entro il prossimo 30/11, o a 1/7 se dopo tale data.

E’ opportuno altresì rilevare che il ravvedimento non si applica all’autocertificazione, e non solo perché in caso di errori non si applica alcuna sanzione amministrativa (come anticipato nell'articolo dal titolo "Omessa presentazione dell’autocertificazione per gli aiuti di Stato Covid: quali sanzioni?"), ma anche perché non si tratta di dichiarazione fiscale, come potrebbe essere invece la dichiarazione Iva o dei Redditi.

Pertanto, è opportuno comunque compilare il modello barrando la casella “ES”, e riservarsi eventualmente la possibilità di correggere la dichiarazione dei Redditi.

Il modello di autocertificazione invece potrà essere reinviato, con effetto sostitutivo del precedente, fino alla data di scadenza, del 30/11/2022.

 

A cura di Danilo Sciuto

Lunedì 14 Ottobre 2022