Tracciabilità degli incassi e pagamenti e riduzione dei termini di accertamento

di Nicola Forte

Pubblicato il 10 ottobre 2022

Per ottenere la riduzione dei termini di accertamento da cinque a tre anni è necessario rendere tracciabili tutti i movimenti finanziari, sostanzialmente ci si deve organizzare per non utilizzare il contante.

Accertamento: riduzione dei termini di decadenza in presenza di pagamenti tracciabili

riduzione termini accertamentoUn numero sempre crescente di soggetti valuta la possibilità di fruire della riduzione dei termini di accertamento da cinque a tre anni (ancora più dopo l'introduzione della fatturazione elettronica per i contribuenti forfettari); uno dei principali requisiti necessari per ottenere questa agevolazione è quello di rendere tracciabili tutti i movimenti finanziari. Quindi sostanzialmente non deve essere utilizzato il contante.

La previsione che consente la riduzione dei termini è contenuta nell'art. 3 del decreto legislativo n. 127 del 2015 il quale prevede anche specifiche condizioni che limitano l'applicazione del benef