Fiere, congressi e operatori della logistica e del trasporto: i primi sostegni dallo Stato

di Cinzia De Stefanis

Pubblicato il 3 luglio 2021



Sbloccata la prima tranche di sostegni economici per i settori fieristico e congressuale, nonchè logistico e del trasporto. Si riparte dopo un temporaneo blocco dovuto a un passaggio obbligato di interlocuzione con la Commissione europea.

I primi sostegni dallo Stato per i settori fieristico, logistica e trasporti: inquadramento

fiere congressi sostegni statoPer fiere e congressi arrivano i primi sostegni economici.

La dote complessiva è pari ad oltre 400 milioni di euro (324 milioni di euro relative al 2020 e 100 milioni previsti dal decreto sostegni n. 41/2021).

Sbloccati il 24 giugno i primi 100 milioni di euro a fondo perduto destinati a fiere, congressi e operatori della logistica e del trasporto duramente danneggiati dalla pandemia.

L'invio dei ristori avverrà automaticamente, senza presentare alcuna istanza.

Per le restanti risorse si attende la predisposizione della piattaforma informatica per presentare la domanda.

E’ con il decreto del Ministero del Turismo del 27 aprile 2021 prot. n. 280 (che è stato firmato il 24 giugno 2021 dal Ministro Massimo Garavaglia) che vengono sbloccati i 324 milioni di euro per il crollo dei fatturati 2020 e il fermo delle attività che si è avuto nel primo semestre 2021.

Pertanto, il totale delle risorse disponibili, relative al 2020, ammonta a 324 milioni di euro del decreto in commento che si vanno ad aggiungere agli ulteriori 100 milioni stanziati dal decreto Sostegni n. 41/2021.

Ricordiamo che il provvedimento in commento si era bloccato nelle settimane scorse per un passaggio obbligato di interlocuzione con la Commissione europea sul rispetto dei limiti imposti dal temporary framework in materia di aiutidi Stato.

 

Prima tranche di aiuti senza domanda

La prima tranche sbloccata ieri (di 100 milioni di euro) risulta equamente ripartita in33,33 milioni tra i settori interessati e riguarderà, in particolare, le imprese o gli operatori che hanno subito una perdita media mensile di fatturato e corrispettivi di almeno del 30% nei periodi tra il 1° gennaio e il 30 giugno 2021 rispetto al 1° gennaio-30 giugno 2019 a causa dell’annullamento di almeno un evento fieristico o congressuale.

Gli enti e i soggetti professionali ammessi al sostegno devono avere il codice Ateco principale 82.30.00, nonché le attività che erogano devono riguardare servizi di logistica e di trasporto o ancora di allestimento che abbiano una quota superiore al 50% del fatturato derivante da fiere e congressi.

A beneficiarne di questa prima tranche saranno 173 societàche riceveranno gli di aiuti senza dover presentare la domanda di contributo e sulla base dei dati già comunicati al ministero guidato da Massimo Garavaglia.

Il contributo verrà erogato automaticamente

...

[L'articolo continua nel PDF scaricabile]

 

A cura di Cinzia De Stefanis

Sabato 3 luglio 2021

 

 

 

Scarica la versione integrale dell'articolo in PDF
Scarica il documento